ASCOLI PICENO – Durante l’estate sembrava a più riprese ad un passo dall’addio, invece Tommaso Bianchi è rimasto ed è diventato un elemento importante dell’Ascoli; il suo pensiero sul delicato momento della società bianconera: “Situazioni come la nostra nel calcio capitano, era giusto domenica andare sotto la curva ed ascoltare i tifosi e sentire il loro pensiero, sono loro la parte più importante del calcio. Dopo tre sconfitte consecutive è comprensibile lo stato d’animo non positivo, ma deve essere un incentivo in più per tirare fuori quel qualcosa in più. Anche la partita col Foggia è stata equilibrata, non siamo mai stati dominati da nessuno in questo campionato, se siamo in questa posizione si vede però che non è abbastanza, dobbiamo migliorare già da sabato col Parma. Abbiamo comunque creato situazioni pericolose in ogni partita, dobbiamo migliorare sotto diversi aspetti, a cominciare dal non prendere gol su palla inattiva. Quest’anno ogni partita è equilibrata e vengono spesso decise dagli episodi, quest’ultimi non ci stanno girando a favore ultimamente”.

Contro il Foggia ci sono venuti a mancare elementi di esperienza molto importanti per noi – prosegue il centrocampista bianconero – la squadra è giovane ma bisogna maturare molto in fretta, ci sono tanti punti in palio e dobbiamo iniziare a farne subito. Domenica c’era tanta amarezza nello spogliatoio, c’era poco da parlare, adesso bisogna solo impegnarsi sempre di più e tramutare in campo la voglia di fare di più. Dobbiamo metterci qualcosa in più sotto il profilo della corsa, della motivazione e di voler essere più pericolosi. I risultati servono a valutare il lavoro di tutti, siamo tutti sotto esame ma a nessuno piace essere ultimo. Sono realista, abbiamo 13 punti e dobbiamo farne già da sabato di più, ho fiducia che faremo questo passo in avanti. E’ inutile pensare adesso ai punti da avere a gennaio, bisogna pensare partita per partita e dare il massimo in ogni gara. Ricordo che un anno finimmo il girone d’andata a 23 punti con il Modena, poi iniziammo a vincere un sacco di gare ed arrivammo ai play off. Sabato c’è il Parma e bisogna pensare a fare punti già da lì”

Secca smentita della società sulle notizie che circolavano in questi giorni e che davano Lores Varela in partenza a gennaio, il giocatore non si muoverà da Ascoli.

(Letto 92 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)