ARQUATA DEL TRONTO – Una parte dell’archivio comunale di Arquata del Tronto è stato trasferito nell’Archivio di Stato di Spoleto, guidato da Luigi Rambotti.

Due camion hanno trasportato circa 100 metri lineari di documenti che erano stati estratti dai vigili del fuoco dalle macerie del municipio marchigiano e poi sistemati in dei grandi sacchi bianchi. Le operazioni di messa in sicurezza sono state seguite da Paola Valenti, funzionario dell’Istituto centrale per il restauro e conservazione del patrimonio archivistico che si prenderà cura anche del restauro dei documenti.

A favorire l’arrivo delle carte da Arquata, nel medioevo roccaforte di Norcia, è stata la direttrice dell’Archivio di Stato di Perugia, Giovanna Giubbini, che ha messo a disposizione gli ultimi spazi dei locali di Spoleto per tentare di dare ordine ai tanti documenti arrivati. Andranno ora catalogati e restaurati laddove se ne ravviserà il bisogno.

(Letto 96 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)