ASCOLI PICENO – La tradizione della cucina ascolana sarà in vetrina in occasione dell’undicesimo compleanno di Eataly con gli Agrichef della Confederazione agricoltori provinciale. Il prossimo 25 gennaio lo chef Maria Elena del’agriturismo Villa Cicchi dell’Abbazia di Rosara, agriturismo colpito dal terremoto farà conoscere il buon cibo del territorio: i fritti all’ascolana. In particolare Eataly dedica ai contadini l’11° compleanno, e sceglie gli Agrichef di Cia-agricoltori italiani per la cena di compleanno in programma giovedì a partire dalle 19 in tutti i ristorantini nello store di Roma Ostiense.

La scelta dell’agriturismo di Ascoli, di Cittareale e Norcia, è volta anche a non spegnere i riflettori su una delle tante attività ricettive che ancora oggi stanno subendo le conseguenze del sisma. L’agriturismo ascolano, infatti, sarà un esempio di come nonostante tutte le difficoltà, ha portato avanti l’attività e dunque la cucina. “Un appuntamento molto importante per promuovere la figura di uno cuoco, quella appunto dell’agrichef, che si impegna a trasformare principalmente produzioni agricole aziendali, o di prossimità, nel rispetto della stagionalità e utilizza nella realizzazione delle pietanze ingredienti legati alla tutela della biodiversità e recupero di ricette antiche della cucina contadina – fanno sapere dalla Cia di Ascoli -. Una figura centrale, quindi, non solo dal punto di vista culinario ma anche culturale capace di tramandare la cultura di un territorio anche attraverso i piatti tipici e i prodotti enogastronomici del luogo in cui opera”.

Si tratta di un grande viaggio alla scoperta dei migliori agriturismi italiani, in compagnia di undici chef ospiti che ci faranno conoscere il buon cibo del territorio italiano.

Arrivano da tutta Italia e dai territori colpiti dal sisma del 2016, sono produttori agricoli, cuochi e cuoche, ambasciatori del cibo sano attraverso la cucina in agriturismo, rispettano la stagionalità e i saperi contadini, tutelano la biodiversità. Per Cia-Agricoltori Italiani sono gli Agrichef e questa volta, in 11 come le candeline di Eataly, porteranno nei ristorantini del negozio di Roma piatti della tradizione contadina, con ricette regionali, originali e rivisitate, utilizzando prodotti stagionali rigorosamente del territorio e di loro produzione.

La cena è organizzata in collaborazione con Slow Food.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)