ASCOLI PICENO – Le truffe ed i raggiri a discapito degli anziani sono purtroppo sempre di attualità e sebbene ormai le stesse vittime designate ne abbiano una certa consapevolezza l’allarmismo resta, anche perché la fantasia dei delinquenti sembrerebbe non aver limiti come peraltro dimostrato anche dalla recente truffa della raccolta differenziata di cui è stata vittima un’anziana di Porta Cappuccina.

Partendo da una tale spiacevole realtà il Centro Ricreativo e di Sollievo “Ada-Bruno Di Odoardo” di Ascoli, nell’ambito della propria compartecipazione all’AP Family, promosso dal Comune di Ascoli nel periodo dal 19 al 27 maggio con il motto “Aver Cura”, ha organizzato, di concerto con Uil Pensionati, per sabato 19 maggio con inizio alle ore 9,30, presso la propria sede di Pennile di Sotto, in via Lazio 2, una Tavola Rotonda dal titolo “Truffe e Raggiri Agli Anziani…Aver Cura”.

I lavori, coordinati da Giorgio Fiori, saranno caratterizzati, dopo i saluti di rito del sindaco Guido Castelli, dell’assessore Donatella Ferretti, del segretario regionale Uil Graziano Fioretti e del presidente provinciale Ada Francesco Fabiani, dalle relazioni del dott. Guido Riconi, Capo di Gabinetto della Questura di Ascoli e della dott.ssa Marina Marozzi, presidente Adoc Marche. Il dirigente della questura e la rappresentate dell’organizzazione dei consumatori, forti delle loro esperienze, daranno quindi, secondo competenza, utili suggerimenti  ad anziani e non, su come prevenire le truffe ed i raggiri e su come meglio difendersi.

Un appuntamento dunque, quello di sabato 19, che oltre ad inaugurare la Settimana della Famiglia 2018, risulta essere di grande interesse tanto da stimolare la più ampia partecipazione.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 52 volte, 1 oggi)