ASCOLI PICENO – Sono stati pubblicati dall’Ispettorato del Lavoro, in data 24 luglio 2018, i dati nazionali dell’attività di vigilanza del primo semestre 2018: 87.773 i controlli effettuati sul territorio nazionale.

In particolare, l’attività di vigilanza ha registrato 71.461 accessi in materia di lavoro, 9.812 in materia previdenziale e 6.500 in materia assicurativa; circa il tasso di irregolarità riscontrato, la vigilanza lavoristica è pari al 65% di fenomeni di irregolarità in materia di rapporti di lavoro e l’82% in materia di vigilanza tecnica (salute e sicurezza sul lavoro).

Nel campo previdenziale e assicurativa è stato riscontrato un tasso di irregolarità rispettivamente dell’81% e dell’89% delle aziende ispezionate. Sono stati recuperati contributi previdenziali e dei premi assicurativi pari ad oltre 620 milioni di euro, di cui 168.148.500 di recuperi legati a erogazioni di prestazioni previdenziali concernenti fittizi rapporti di lavoro.

Sulla prevenzione e al contrasto dell’illegalità nei rapporti di lavoro sono stati individuati 77.222 lavoratori irregolari, di cui 20.398 lavoratori in nero.

Il Dipartimento rileva, rispetto ai dati dell’anno 2017, una sostanziale stabilità relativamente al numero degli accessi effettuati (87.773 a fronte di 87.217), un aumento delle irregolarità riscontrate (69% in rapporto al 66% del 2017) e un sostanziale aumento dei recuperi contributivi (+12% senza considerare le posizioni contributive annullate).

Questo il numero di iniziative realizzate per provincia:
Ascoli Piceno e Fermo
4
Macerata 14
Ancona 13
Pesaro Urbino 6
Totale Marche 37
Totale Italia 244


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.