OFFIDA – Il primo settembre, in Sala Pertini, si terrà il convegno pedagogico “Lo strumento giocattolo nei contesti educativi e di cura”, dell’Associazione “Utopia il luogo del gioco possibile”, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14:30 alle 17.

L’iniziativa è legata alla mostra pedagogica L’evoluzione del gioco e del giocattolo presente fino al 9 settembre al Polo museale Palazzo De Castellotti.

“È importante fare rete – spiega la dottoressa Palermo, presidente di Utopia – I problemi educativi, ai quali siamo chiamati a rispondere, necessitano della concertazione fra enti, professionisti, agenzie educative. L’educazione, la formazione, il sostegno alla persona sono responsabilità da condividere”. Quello sul gioco è il primo di una serie di incontri che focalizzano l’attenzione sugli strumenti educativi, esaminandone le infinite possibilità applicative.
Gli esperti che interverranno al convegno parleranno dell’impiego del gioco e del giocattolo in diversi ambiti: dalla gestione degli spazi ludici pubblici al filone gioco/lavoro, gioco e disabilità, al gioco e ospedalizzazione, fino al gioco/relazione in adozione. Il convegno si rivolge non solo a operatori del settore, ma anche a tutti coloro che hanno curiosità a riguardo.
Partners dell’Associazione Utopia il luogo del gioco possibile, nell’organizzazione del convegno, sono Lavoroperlapersona, Fondazione impegnata sul territorio nazionale nella promozione del lavoro come espressione della persona, Ernesto, realtà associativa che si occupa di adozione internazionale, il Comune di Offida e la Cooperativa Oikos.
Le ore pomeridiane, saranno dedicate a tavoli di lavoro, per elaborare un piano di possibile intervento sui bisogni educativi del territorio.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 100 volte, 1 oggi)