RIMINI – Esistono delle soddisfazioni che vanno aldilà della categoria, momenti che per una “Scuola di Pallavolo” superano di gran lunga i risultati raggiungibili da qualunque Serie A. È il caso della delegazione Under 13 M&G che, con grande orgoglio ed enorme piacere, è chiamata in questi giorni a rappresentare le Marche al Trofeo Kinder + Sport 2018 in scena a Rimini.

La più grande manifestazione under 14 in Italia, che vede la partecipazione di oltre 3.300 atleti provenienti dalle 21 regioni e province autonome del Paese, oltre alle rappresentanze delle comunità italiane di Canada e Svizzera; 45 specialità sportive che hanno animato Rimini, ma anche alcuni campi delle province di Ravenna e Cesena fino a San Marino, dal 20 al 23 settembre.

Insieme ai ragazzi presenti quasi 1000 tecnici e dirigenti e circa 5000 tra genitori e appassionati. L’Apt dell’Emilia-Romagna ha ipotizzato che per quel fine settimana siano circa 35.000 le presenze sulla riviera romagnola solo per il Trofeo Coni Kinder + Sport 2018, che coinvolge, solo per l’organizzazione, oltre 300 volontari. Per questa completezza di sport e discipline (35 federazioni presenti) viene denominata come le Olimpiadi Italiane Under 14.

La manifestazione è iniziata con una cerimonia di apertura davvero “da Olimpiadi”, una parata che ha portato le delegazioni a raggiungere Parco XXV Aprile attorno alle 18:30; quindi i saluti istituzionali, l’accensione della fiaccola, uno spettacolo sull’invaso Tiberio fino all’apertura ufficiale dei giochi e i fuochi d’artificio, il tutto sotto la conduzione del giornalista Lorenzo Dallari con la collaborazione di Andrea “Lucky” Lucchetta.

Le gare si sono svolte nel weekend. Quindi, sabato sera in piazzale Fellini c’è stata la festa conclusiva con la premiazione della delegazione vincitrice e una serata di divertimento per i piccoli atleti dopo le intense giornate di sport.

Diego Foresi, Diego Tegazi, Andrea Romiti, Francesco Bonifazi ed Alessandro Pasquali i fortunati “soldatini sportivi” chiamati a vivere questa splendida occasione, accompagnati da coach Francesco Pison e dal DG Rossano Romiti, una delegazione che bene ha fatto a livello regionale ma che soprattutto è addirittura “sotto età” rispetto alla “taglia” del Trofeo, aspetto che accresce ancor di più il piacere della società di poter dare loro questa magnifica opportunità.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 22 volte, 1 oggi)