ASCOLI PICENO – L’Ascoli, reduce da due vittorie consecutive contro due big del campionato, Verona e Benevento, si prepara alla sfida casalinga contro il Padova nella giornata in cui festeggerà i suoi 120 anni. Padova che ha appena cambiato allenatore, a Bisoli è infatti subentrato Foscarini.

A presentare la gara il tecnico bianconero Vincenzo Vivarini: “Tutte le partite sono importanti, abbiamo bisogno di risposte dopo il lavoro fatto in queste settimane. Dopo Livorno si è visto un aspetto da mettere in equilibrio, l’approccio mentale, da tenere durante tutta la partita e che nelle ultime due partite abbiamo bene interpretato. Adesso veniamo da delle vittorie, di conseguenza c’è il problema inverso rispetto a dopo la gara contro il Livorno, troppi voli pindarici possono minare la prestazione.  Nel calcio contano il campo ed il lavoro, se abbassi le prestazioni perdi la considerazione che avevi”.

“Abbiamo sempre avuto sempre partite diverse – continua Vivarini – a parte le ultime due contro due grandi squadre, abbiamo sempre alternato la preparazione, contro il Padova è un po’ alla cieca perché dopo il cambio di allenatore non abbiamo precedenti, abbiamo studiato i singoli, dovremo essere bravi a leggere la partita, dovremo capire se saranno alti e come interpreteranno la gara, dovremo inoltre avere attenzione sui calci piazzati. Foscarini avrà dato serenità e tranquillità, mi aspetto una grande prestazione da parte loro anche se in pochi giorni non si può cambiare molto”.

“Abbiamo avuto una settimana di recupero -prosegue il mister – sono rimasto contento del turn over, chi ha giocato poco ha fatto bene. Ardemagni è rientrato a pieno regime, la condizione non è al massimo ma sarà tra i convocati. Abbiamo avuto partite sempre differenti una dall’altra, in questa partita abbiamo diverse situazioni che possono distrarci. Ne abbiamo parlato negli spogliatoi, dobbiamo rimanere concentrati, bene la festa ma non dovremo pensarci durante la partita. Punto molto sul fatto che ho dei professionisti, la spinta dei nostri tifosi è un’arma in più che domani dovremo sfruttare al massimo”.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 60 volte, 1 oggi)