ARQUATA DEL TRONTO – Una mattinata dedicata alla solidarietà e all’aiuto alle popolazioni terremotate del Centro Italia, quella di ieri, 25 novembre, ad Arquata del Tronto.

Angelo Di Ianni, esponente della comunità abruzzese di Hamilton (Canada) e presidente del Comitato Raccolta Fondi, ha consegnato all’Istituto Comprensivo del Tronto e Valfluvione di Arquata fondi attraverso i quali è stato possibile acquistare apparecchiature per un Laboratorio fotografico per gli studenti delle scuole afferenti a quell’Istituto.

Accompagnato dal prof. Serafino Patrizio, presidente provinciale ANFE dell’Aquila e dallo scrittore Goffredo Palmerini, il prof. Di Ianni è stato accolto dal sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci, dalla dirigente scolastica dell’Istituto Silvia Giorgi, dal prof. Rocco Fazzini e da una delegazione di docenti e studenti. Presente, inoltre, Dario Binetti, manager di una grande società di logistica dell’ascolano ma soprattutto grande Artista della fotografia, che presso l’Istituto terrà per gli studenti un seminario di formazione.

Il presidente Fazzini ha presentato Angelo Di Ianni, ringraziandolo per la significativa opera svolta dal Comitato Raccolta Fondi di Hamilton – grande città dell’Ontario dove Di Ianni vive – che ha fatto diverse donazioni ai centri colpiti dai terremoti del 2016 e 2017 nelle Marche, in Umbria, Lazio e Abruzzo, per complessivi 800mila dollari di aiuti. Ha quindi richiamato la sensibilità dell’insigne ospite, un uomo del mondo della scuola che è stato per molti anni direttore generale di tutte le scuole del distretto del Niagara e poi dell’intera provincia dell’Ontario, la più popolosa delle 13 province del Canada.

Sia il sindaco Petrucci che la dirigente scolastica prof. Giorgia hanno quindi sottolineato l’importanza del gesto di solidarietà che ha inteso privilegiare la scuola e i giovani, il futuro della comunità di Arquata del Tronto, dove sebbene risolte le problematiche dell’emergenza con gli alloggi provvisori alla popolazione, dovrà cominciare la complessa opera della ricostruzione.

Di Ianni, nel suo intervento, ha voluto sottolineare l’attenzione e la generosità dei nostri connazionali in Canada, sempre disponibili a dare prova di pronta e solidale risposta a sostegno delle popolazioni ferite da drammi così laceranti, quali sono stati i terremoti nel Centro Italia, da quello del 2009 a L’Aquila agli altri degli anni successivi.

Lo stesso prof. Fazzini ha infine raccolto le interviste dei convenuti, illustrando l’importanza della donazione per un servizio televisivo della rete RTM di Ascoli Piceno, trasmesso e poi disponibile anche on line. Viva la soddisfazione degli operatori della scuola per questo qualificato sussidio didattico a disposizione degli studenti dell’Istituto, assai importante per la loro formazione. Una collaborazione, quella con la comunità italo-canadese, che potrà continuare anche in altri campi – come Di Ianni ha tenuto a precisare – con visite degli studenti in Canada e anche con un loro periodo di accoglienza formativa con progetti di partenariato tra scuole canadesi e marchigiane.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.