ASCOLI PICENO – Dopo le vacanze della sosta invernale, l’Ascoli Calcio ha ripreso ieri 9 gennaio gli allenamenti in vista del girone di ritorno del campionato di Serie B. I bianconeri torneranno in campo domenica 20 gennaio al “San Vito” di Cosenza contro la compagine allenata da mister Braglia.

Il primo a parlare nel 2019 per il club bianconero è il capitano Emanuele Padella: “Le vacanze sono andate bene, ci siamo rilassati un po’ tutti, bisognava staccare la spina. Ho ritrovato i compagni carichi, pronti ad un grande girone di ritorno. Finora è stato un campionato equilibrato, abbiamo raccolto 24 punti, un buon bottino. Siamo in una zona tranquilla, ma già da Cosenza c’è da partire forte, le altre si rinforzeranno, noi siamo contenti di dove siamo arrivati. Abbiamo fatto più punti con le squadre sopra di noi e meno con quelle sotto, dobbiamo riequilibrare la situazione, potevamo ottenere qualche punto in più con le piccole e saremmo già in zona play off”.

Mignanelli? Con la società troverà la giusta destinazione, è dura stare fuori rosa – prosegue Padella – Faccio un in bocca al lupo a De Santis e Parlati, due ragazzi che si sono sempre allenati bene. Cosenza è un campo ostico, sarà una gara durissima ma noi andremo per fare punti. Sono molto autocritico, ci siamo alternati con Valentini, sono contento del mio rendimento personale ma posso fare meglio. Quest’anno c’è un blocco unico che può fare la differenza, rispetto all’anno scorso c’è unità d’intenti. Il mercato attaccanti? Decideranno Vivarini e Tesoro, se arriverà qualcuno a darci una mano ben venga, così come in  difesa. Il mio obiettivo per questo nuovo anno? Aiutare la squadra cercando di avere un gruppo unito per fare qualcosa di importante in questa piazza, prima c’è la salvezza ma arrivare ai play off sarebbe un grande risultato”.

Padella analizza la prima parte del campionato dell’Ascoli Calcio


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.