ASCOLI PICENO – Ascoli in partenza verso Salerno dove domani 30 novembre incontrerà alle 18 allo stadio “Arechi” la Salernitana di Gian Piero Ventura. Il tecnico del club bianconero Paolo Zanetti presenta la gara:

“La Salernitana è una squadra forte al di là delle assenze, sarà una partita difficile e combattuta, dovremo andare a Salerno per fare una partita gagliarda pensando di poter vincere. Anche Piccinocchi non sarà dei nostri per un risentimento al polpaccio, il morale in settimana si è alzato dopo una partita intensa e vinta bene, queste partite danno morale e fiducia e fanno ritrovare un po’ di spirito agonistico che a volte ci dimentichiamo di tirare fuori. Mancherà Nikovic, al suo posto sono in ballottaggio Chajia e Brlek, in attacco ho già deciso chi schierare, le gerarchie in avanti si sono reimpostate, l’importante è che chi entra dia il massimo, proveremo a dar filo da torcere alla Salernitana. In questo campionato è difficile per tutti, domani sarà difficile, sarà una partita aperta contro un allenatore esperto che ha allenato la nazionale”.

“Le mie cento presenze in panchina? – continua Zanetti – E’ un bel traguardo vista la mia età ma penso solo a far punti con l’Ascoli. Mi aspetto continuità di prestazione, con il Cosenza abbiamo fatto bene per 70 minuti, abbiamo fatto 3 gol su azione e ne abbiamo subiti 2 su palla inattiva. Penso che stiamo crescendo, la sosta ci ha fatto bene, ho visto il passo avanti che mi aspettavo l’ho visto, adesso dobbiamo pensare a dare continuità soprattutto di prestazione, quando facciamo la prestazione giusta spesso arrivano anche i risultati. Il 3-5-2 è abbandonato, abbiamo pensato a varie soluzioni, dobbiamo pensare di non essere forti solo in casa, la continuità in questo campionato è importante, il nostro percorso di crescita doveva passare da momenti di difficoltà, dobbiamo cambiare mentalità fuori casa, le mie scelte in questo senso saranno determinanti. Ho un rosa bella ampia, in Coppa Italia farò giocare chi è sceso in campo di meno, vediamo se ci sarà spazio anche per qualche Primavera”.

Questo il messaggio del presidente Carlo Neri alla squadra: “Seguirò dagli spalti dell’Arechi una partita difficile contro una squadra, la Salernitana, che lotterà su ogni pallone. Ed è quello che mi aspetto anche, e di più, dai nostri ragazzi. Lottare su ogni pallone più uno! Per intensità e rabbia agonistica ripetiamo, più uno, la partita contro il Cosenza. Forza Ascoli e basta!”


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.