ASCOLI PICENO – Dopo la sconfitta subita nel posticipo serale del 22 dicembre contro il Pordenone, i bianconeri sono tornati ad Ascoli e oggi, 23 dicembre, riprenderanno la preparazione alle 15 al Picchio Village: i bianconeri inizieranno a preparare la sfida col Pisa, in programma giovedì 26 dicembre alle ore 18 al Del Duca.

Il programma natalizio. Allenamento il 24 dicembre alle 11 al Picchio Village a porte chiuse e, il giorno di Natale, la squadra sosterrà la rifinitura alle ore 17 allo Stadio sempre a porte chiuse.

Una sconfitta che fa scendere l’Ascoli al nono posto fuori dalla griglia play off che però è alla portata nel caso di una vittoria contro il Pisa il 26 dicembre in casa . Continua la maledizione della trasferta, squadra che ci crede poco ma che appena prova ad imbastire la manovra si rende pericolosa, forse troppo in ritardo avendo concesso tutto il primo tempo ai ramarri che portatisi sul 2 a 0 hanno rallentato nella ripresa.

Tesser: “Abbiamo fatto un’ottima prestazione, squadra compatta hanno fatto bene le cose che abbiamo preparato voglia, grinta, determinazione e spirito di squadra. ”

Le dichiarazioni di Zanetti: “Ha vinto chi l’ha messa dentro, a volte meglio loro a tratti meglio noi a livello di agonismo hanno fatto meglio loro, qui sono cadute squadre importanti e mi aspettavo qualcosa in più da parte nostra alla fine abbiamo provato in tutti i modi a rimetterla in piedi ma non ci siamo riusciti. Ninkovic? Ha protestato per il fallo animosamente. La sconfitta? Le mie considerazioni non cambiano molto, il nostro cammino fuori casa è stato deficitario, in casa invece ottimo, e dobbiamo riscattarci subito. Volevamo vincere e arrivare al terzo posto ma il Pordenone mette in campo cose che onestamente noi non abbiamo, l’anima che il Pordenone ha e noi no. Usciamo con l’ennesimo esempio di quello che bisogna fare meno fioretto e più sciabola. La classifica è corta dobbiamo metterci alle spalle questa partita.”

Le pagelle

Leali. Il portiere bianconero si fa trovare sempre pronto ma non può nulla sui due gol sopratutto su quello di Burrai che si infila sotto al sette opposto. voto 6

Padoin. Preciso, ordinato non sbava mai ma non riesce ad imprimere concretezza, impreciso sui cross in area, può fare di più. voto 6

D’Elia. Complice sul secondo gol del Pordernone, dove non ostacola il colpo di testa di Strizzolo. I ramarri accellerano sempre sulla sua fascia e soffre Zammarini. voto 4.5

Brosco. Il più pericoloso dei suoi, con due colpi di testa ravvicinati in area fa tremare la squadra di casa, bene in chiusura senza sbavature in difesa.  voto 6

Gravillon. Ammonito, fa il suo ma non eccelle come spesso invece accade, bene in copertura.  voto 5.5

Troiano. Spento e lento non era la sua partita, non si vede mai in fase di impostazione a volte fa valere la sua esperienza, troppo poco per un giocatore come lui. voto 5

Cavion. Il migliore non molla fino alla fine corre e recupera palloni, sempre propositivo trova anche un bel gol nel finale.   voto 7

Brlek. Si vede poco e viene sostituito in qualche occasione crea difficoltà alla difesa avversaria sulla sinistra ma la squadra non gira e lui nemmeno.. voto 5,5  (dal 50° Da Cruz. Quando entra diventa catalizzatore, tiene palla e crea scompiglio in area avversaria, inventandosi nel finale dopo un bel dribbling un perfetto filtrante per il 2-1 di  Cavion.  voto 6.5)

Ninkovic. Deludente, si vede poco si lamenta spesso e sbaglia anche passaggi che per un giocatore come lui dovrebbero essere semplici, bene sui cambi di gioco si fa anche espellere dopo la sostituzione, per proteste. voto 4  (dal 70° Chajia. Entra e prova a scuotere i suoi con alcuni dribbling per creare superiorità numerica, nel finale si accende e tiene alta la squadra aiutando la manovra offensiva. voto 6)

Scamacca. Poco pericoloso in area, si vede annullare un bel gol per offside, prova un rasoterra nel secondo tempo che non impensierisce Di Gregorio. voto 5,5

Ardemagni. Lotta, corre ma è solo, l’intesa con Scamacca pare non esserci tenta anche una bella rovesciata finita poco a lato.  . voto 6 (dal 78° Beretta ng)

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.