ASCOLI PICENO – Finisce con l’amaro in bocca la prima gara di Stellone alla guida dei bianconeri, un gol al 94′ di Provedel, ruolo portiere, fissa infatti il punteggio sul 2-2 tra Ascoli e Juve Stabia; di Scamacca al 10′, Forte su rigore al 62′ e Ninkovic all’82’ le altre reti del match. Decisivo sul gol del definitivo pareggio campano l’errore di Leali che sbaglia i tempi dell’uscita.

L’allenatore dell’Ascoli Roberto Stellone: “E’ stata una partita in cui abbiamo concesso possesso palla ma lo sapevamo, loro hanno avuto il pallino del gioco ma di occasioni ne abbiamo avute più noi. Ho visto cose positive, non avevo chiesto calcio champagne, faccio i complimenti ai miei ragazzi, anche se c’è ovviamente il rammarico per aver preso il pareggio all’ultimo e con un gol del portiere. Potevamo sfruttare meglio le ripartenze in alcune occasioni, loro giocando ed aprendosi è normale che concedessero qualcosa, prendiamo gli aspetti positivi e sugli altri lavoreremo, sono solo 4 giorni che lavoriamo insieme. Ninkovic è stato bravo a farsi trovare pronto, così come lo è stato Brlek a fare l’assist. Forse potevamo evitare di fare un fallo su quella posizione, avevamo rischiato poco fino a quel momento”.

Il tecnico della Juve Stabia Fabio Caserta: “Credo che il risultato ci vada anche stretto, abbiamo dominato dall’inizio alla fine, non mi piace parlare degli episodi ma c’era un rigore netto su Bifulco, non era facile venire ad Ascoli e creare così tante occasioni. Addae? E’ un giocatore importante come altri, all’inizio ha pagato il cambio di squadra, città, compagni ed allenatore, sta dimostrando il proprio valore”.

L’autore della prima rete del match Gianluca Scamacca: “C’è amarezza perché prendere gol al 94′ non è mai piacevole ma questo è il calcio, sicuramente personalmente in alcune occasioni potevo fare meglio. L’intesa con Morosini e Trotta? Siamo alla seconda partita insieme, sicuramente migliorerà, lavoriamo insieme da 10 giorni. Ninkovic? E’ un giocatore fantastico, ci darà una grossa mano”.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.