ASCOLI PICENO – Il 20 settembre 1870, in una botteguccia di Via Pretoriana, un quattordicenne di nome Silvio Meletti da un distillato di anice fatto in casa e molto apprezzato, cominciò a produrre un liquore che nell’arco di tre secoli avrebbe conquistato la città, l’Italia e il Mondo.

Oggi, nell’omonimo Caffè, da decenni “Salotto Buono” di Piazza del Popolo, l’anniversario è stato celebrato dalla quinta generazione di questa grande Famiglia. Anche con uno stupefacente volume che ripercorre tutta la storia questo secolo e mezzo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.