ASCOLI PICENO – La Lega “lega” Ascoli e San Benedetto? I due consiglieri comunali della lista “Ascolto & Partecipazione” hanno presentato una interrogazione al sindaco Fioravanti in merito alle dichiarazioni rilasciate in un comunicato con il quale si è sancito il passaggio di Rosaria Falco e Marco Curzi nel gruppo consiliare della Lega San Benedetto.

C’è da dire che in redazione, in contemporanea con l’arrivo della nota stampa di “Ascolto & Partecipazione”, è arrivato anche un comunicato della Lega di San Benedetto in cui si è dato conto dell’incontro tra gli esponenti cittadini della Lega e il sindaco Piunti, e dove i due temi sottolineati come di seguito da “Ascolto & Partecipazione” siano scomparsi dalla descrizione.

Si riferiscono, i consiglieri ascolani Emidio Nardini e Antonio Canzian, ai temi dell’iter “per la Provincia unica o per la provincia costiera” e “l’avvio dell’iter di edificazione di un nuovo ospedale costiero di primo livello”, senza, aggiungono, “che vi sia stata fino ad ora alcuna smentita.

“La Lega è forza di maggioranza in entrambi i Comuni di Ascoli Piceno e San Benedetto, esprimendo assessori, nonché un consigliere regionale; ormai tutti i partiti (anche quelli che la sostengono, signor sindaco Fioravanti) hanno rinunciato, almeno sembra, a rappresentare l’interesse generale di un territorio, composti come sono da gruppi e cordate, quasi sempre elettorali, che sullo  stesso tema sostengono una posizione ad Ascoli e una a San Benedetto ed un’altra in Vallata” scrivono.

“Si interroga il Sindaco per sapere: se è a conoscenza della reale posizione della Lega su quanto esposto al punto  della premessa; qual è la sua posizione, quella della Giunta e quella della maggioranza consiliare che la sostiene su questa tematica; se, ora che il centrodestra governa le due principali città del Piceno, nonché la Regione, non ritenga necessaria una iniziativa politica forte e chiara che eviti  l’ulteriore balcanizzazione di un territorio, quello Piceno, che ha già in passato  colpevolmente sottovalutato lo smembramento della Provincia”. conclude l’interrogazione a risposta scritta e orale.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.