ASCOLI PICENO – La Direzione di Area Vasta e il Distretto di Ascoli Piceno hanno programmato ad inizio luglio la vaccinazione contro il Covid-19 ai “senza fissa dimora” ed alle persone in situazione di disagio economico, in accordo con il Pas-Polo Accoglienza e Solidarietà di Ascoli Piceno, rete di associazioni che operano nel nostro territorio per la cura degli utenti che vivono in situazioni di disagio sociale. 

Il 13 luglio un’equipe formato da un medico e un’infermiera del Distretto Sanitario di Ascoli Piceno, diretto dalla Dottoressa Giovanna Picciotti, ha somministrato negli ambulatori della sede del Pas alcune dosi di vaccino anticovid agli utenti che frequentano anche la mensa Zarepta di Ascoli Piceno. 

Alcuni di essi erano stati precedentemente contattati telefonicamente per concordare un appuntamento, altri hanno deciso di vaccinarsi al momento.

Venerdì 6 agosto il personale del Distretto, con le stesse modalità, ha somministrato la seconda dose agli utenti che erano in condizione di riceverla e la prima dose ad altre persone che si sono presentate. 

In totale sono state somministrate 12 dosi di vaccino. 

Altre sedute sono in programma per il completamento dei cicli vaccinali iniziati e per l’offerta attivata ad altre persone della possibilità di immunizzarsi con la prima dose.

L’obiettivo è riuscire a raggiungere anche coloro che vivono per la strada, restando ai margini della campagna vaccinale, e impedire che si ammalino.

Un’attenzione importante segno di una sanità inserita in una rete sociale che cerca di avere cura di tutti i cittadini che vivono nel nostro territorio piceno.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.