ASCOLI PICENO – Dopo aver fermato la capolista Pisa in Toscana, l’Ascoli Calcio si prepara alla sfida contro il Vicenza in programma sabato 6 novembre al “Del Duca”. A parlare in casa bianconera è il difensore greco Tasos Avolinitis, autore di un buon inizio di stagione.

“Il punto contro il Pisa è stato importante perché l’Ascoli stava attraversando un momento non positivo – afferma il centrale di difesa – In questi casi due cose possono cambiare la situazione: i punti e il lavoro in allenamento. Botteghin e Quaranta sono due difensori molto forti con caratteristiche diverse, ho un ottimo rapporto con entrambi. I primi mesi dello scorso anno, quando sono arrivato, sono stati molto difficili perché non conoscevo la lingua; a dicembre la situazione stava già migliorando e adesso mi trovo molto bene, capisco bene il mister e i compagni. Ho legato di più con Quaranta, Botteghin, D’Orazio e Donis, ma ho un ottimo rapporto con tutti”.

“Quest’anno l’Ascoli ha iniziato molto bene con quattro vittorie su cinque partite -prosegue Avlonitis – la B è un campionato difficile, tutte le squadre sono forti, se continuiamo con lo stesso spirito mostrato a Pisa non avremo paura di nessun avversario. Con mister Sottil ho un ottimo rapporto professionale, so cosa vuole in campo, è stato un centrale di difesa come me ed è importante ricevere consigli da lui sulle posizioni da tenere in campo. Col Vicenza sarà una sfida più difficile di quella col Pisa perché per loro è la partita della vita e anche per noi è molto importante tornare alla vittoria in casa nostra, vogliamo vincere per i nostri tifosi, per noi, per l’Ascoli e poi tre punti sono importanti sotto l’aspetto psicologico“.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.