ASCOLI PICENO – Al fine della salvaguardia e della tutela della salute pubblica, nel perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid 19, nel giorno domenica 19 dicembre 2021, durante lo svolgimento delle attività della Fiera di Natale 2021 ad Ascoli.

1) tutti gli esercenti l’attività di commercio su aree pubbliche, gli esercenti l’attività di commercio in sede fissa, i cittadini, i turisti, i visitatori, dovranno garantire il pieno e scrupoloso rispetto di tutte normative, regolamenti, protocolli, linee guida vigenti in tema di emergenza epidemiologica da Covid 19, con specifico riferimento a:

a) norme, circolari e ordinanze sul sito del Ministero della Salute, ordinanze di Protezione civile sul sito del Dipartimento, ordinanze del Commissario per l’emergenza Covid-19, circolari del Ministro dell’Interno, come indicato alla pagina web del Governo Italiano – Presidenza del Consiglio dei Ministri: https://www.governo.it/it/coronavirus-normativa

b) l’Ordinanza del Ministero della Salute 2 dicembre 2021 Adozione delle Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali;

c) Linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative come indicato alla pagina web della Conferenza delle Regioni e delle province autonome: http://www.regioni.it/home/covid-19-aggiornate-le-linee-guida-per-la-riapertura-2589/d) Linee guida e contributi interpretativi in materia di Covid-19 settore attività produttive della Regione Marche, come indicato alla pagina web della Regione Marche: https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Commercio-Marche/Aree-tematiche/Post/69812e) del rispetto di tutte le misure anti-contagio previste dalla normativa come specificatamente prescritte dalla Asur Marche Area Vasta 5 – Uoc Igiene e Sanità Pubblica Avs, in particolare:

– predisporre un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche ai clienti di altra nazionalità , sia mediante l’ausilio di apposita segnaletica e cartellonistica e/o sistemi audio video, sia ricorrendo a eventuale personale addetto, incaricato di monitorare e promuovere il rispetto delle misure di prevenzione facendo anche riferimento al senso di responsabilità del visitatore stesso;

– riorganizzare gli spazi, anche mediante segnaletica a terra, per consentire l’accesso in modo ordinato e, se del caso, contingentato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento personale. Detto aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e l’uscita;

– potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C;

– è necessario rendere disponibili prodotti disinfettanti per i clienti e per il personale in più punti dell’impianto, in particolare nei punti di ingresso e di pagamento;

– nel caso di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, dovrà essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. In alternativa, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente;

– in considerazione del contesto, tutti i visitatori devono indossare la mascherina a protezione delle vie aeree (per i bambini valgono le norma generali); tale obbligo si applica anche agli operatori addetti alle attività a contatto con il pubblico;

f) l’Ordinanza Sindacale n. 236 del 05/06/2020 Misure di sicurezza in materia di vendita e somministrazione di alimenti e bevande in contenitori che possano risultare di pericolo per la pubblica incolumità nel periodo dell’attuale gestione dell’emergenza epidemiologica da covid-19 ed all’interno del territorio urbano del centro storico, zona 1, come delimitato dal vigente Piano Regolatore


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.