ASCOLI PICENO – L’Ascoli si prepara ad affrontare la Spal, gara in programma domani 12 marzo alle 16.15 allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara. Il tecnico Andrea Sottil presenta la sfida.

“La Spal è una squadra forte – afferma l’allenatore bianconero – Se analizziamo la rosa c’è un bel mix fra giocatori giovani, forti, e altri di categoria, molto importanti, che hanno fatto anche la Serie A; ha un allenatore di primo livello, che col Cittadella ha disputato due finali per andare in A, la squadra è in un buon momento, tutti aspetti che ci devono far alzare le antenne. Anche noi siamo in un buon momento, abbiamo raccolto meno punti rispetto alle prestazioni fornite. E se abbiamo raccolto meno la colpa è sempre nostra, quindi dobbiamo ricercare gli aspetti da migliorare, come abbiamo fatto questa settimana e fare molto meglio le due fasi“.

“Dobbiamo andarci a giocare la partita a viso aperto -prosegue Sottil – abbiamo un obiettivo davanti che dobbiamo raggiungere a tutti i costi e tutti quanti siamo convinti che ce la possiamo fare, quindi domani sarà battaglia, loro giocano per il loro obiettivo e noi per il nostro. Siamo dentro la griglia dei migliori, nessuno ci ha regalato nulla, se siamo lì è perché quel posto ce lo siamo conquistato e lo dobbiamo difendere, convinti che in dieci partite possiamo prenderci un posto al sole. Dobbiamo alzare tutti il livello, a cominciare dal sottoscritto perché quello che abbiamo fatto non basta per stare in quella griglia, ne abbiamo le capacità e dobbiamo chiedere di più a noi stessi perché nella vita e nello sport la cosa più brutta è vivere col rimpianto”.

Sono 24 i convocati: Bolletta, Guarna, Leali; Baschirotto, Bellusci, Botteghin, D’Orazio, Falasco, Quaranta, Salvi; Buchel, Caligara, Collocolo, Eramo, Franzolini, Maistro, Paganini, Saric; Bidaoui, Dionisi, Iliev, Palazzino, Ricci, Tsadjout.


Copyright © 2023 Riviera Oggi, riproduzione riservata.