ASCOLI PICENO – Ha atteso fino all’ultimo l’arbitro Nasca di Bari prima di rinviare Ascoli-Vicenza in programma questa sera al Del Duca alle ore 20.45. L’ottimo drenaggio del Del Duca e il contemporaneo alleggerimento delle precipitazioni  circa due ore prima dell’orario previsto per il fischio di inizio, avevano fatto sperare in un miglioramento delle condizioni del terreno e quindi nella possibilità che le due squadre potessero scendere  in campo.

Invece ecco come si presenteva il prato del Del Duca alle 20.40 (vedi foto). 

Una formalità l’ingresso in campo insieme ai due capitani Di Donato e Zanchi per ferificare il “non rimbalzo” del pallone. Partita rinviata a data da destinarsi. Un’ inutile passeggiata sotto la pioggia battente per i, fortunatamente pochissimi, tifosi bianconeri che sono accorsi al Del Duca all’ultimo momento dopo aver saputo che l’arbitro aveva dato un primo ok allo svolgimento della gara.

Al momento non ci sono previsioni per la data del recupero. Unanime il commento dei due tecnici Castori e Maran: “rinvio inevitabile, le condizioni non c’erano. Della data del recupero non abbiamo ancora discusso”.

Le due società dovranno confontarsi e fare una proposta alla Lega che poi deciderà. L’Ascoli tornerà in campo sabato pomeriggio a Crotone.

(Letto 746 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 746 volte, 1 oggi)