ASCOLI PICENO – Costruire il “dialogo interculturale” in 56 Paesi: Europa, Stati Uniti, Centro-Sud America, Paesi Mediterranei, Oriente, Oceania, nella convinzione che l’incontro tra giovani e famiglie di tutto il mondo generi una cultura di Pace.

Questo è il progetto Intercultura, che si farà conoscere anche ad Ascoli Domenica 3 Novembre, presso la sala “Auditorium della Casa della Gioventù” (vicino supermercato Ipersimply – Zona Stadio) alle ore 15:30.

Ogni anno, 11.000 studenti e altrettante famiglie decidono di aprire la loro casa a un giovane di un altro Paese, accogliendolo come un figlio e inserendolo nella comunità locale.

“Per giovani di età compresa tra i 15 e i 17 anni è un’esperienza unica”,come afferma la presidente della sezione ascolana Giusy Di Marco, “una fonte di crescita personale che lascia un impareggiabile vantaggio competitivo nell’affrontare le sfide umane e professionali di domani. Per le famiglie, un’opportunità per andare oltre pregiudizi e stereotipi sulle culture diverse, per comprendere meglio la propria identità, per insegnare ai propri figli l’importanza e la bellezza di condividere.”

Intercultura ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora ad alcuni progetti dell’Unione Europea. Ha rapporti con i nostri Ministeri degli Esteri, della Pubblica Istruzione, dei Beni Culturali e della Solidarietà Sociale.

Info su www.intercultura.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 246 volte, 1 oggi)