ASCOLI PICENO – Presentati gli ultimi acquisti dei bianconeri di Mario Petrone per questa campagna acquisti che si è prorogata fino a domenica scorsa, a causa dei noti problemi legati alle inchieste della giustizia sportiva.  Parliamo di Dario Del Fabro e Nicola Bellomo.

Il direttore generale Gianni Lovato presenta il centrocampista barese, classe 1991, “arrivato all’ultimo momento ma non l’ultimo arrivato. Parliamo di un giocatore che ha giocato molto sia in A che in B. A breve vedremo entrambi in campo”

Anche il socio del cda bianconero, Battista Faraotti, ricorda che “non ci siamo fatti mancare niente e adesso si completa un mosaico dove si ha l’imbarazzo della scelta”. Dello stesso avviso è l’altro componente del sodalizio bianconero, Gianluca Ciccoiani che parla di questo acquista come “ciliegina sulla torta per un ragazzo con tante presenze nei campionati di A e B”.

Poi Nicola Bellomo ricorda che ” se hai fiducia si lavora meglio. Io sono quasi in condizione e posso spaziare dal centrocampo all’attacco.  Non vedo l’ora di iniziare”. “Il mio punto di riferimento è Verratti. Ho visto le ultime due partite dell’Ascoli e adesso tocca a noi farci trovare pronti. Farò di tutto per colmare il problema dell “ultimo passaggio” per cercare di poter finalizzare meglio. Tutti hanno voglia di dire qualcosa”.

Poi il direttore generale bianconero presenta l’altro acquisto Dario Del Fabro, classe 1995: ” lui ha avuto già esperienze importanti anche in Inghilterra. E’ un talento e sta a lui dimostrare quello che vale.” Gianluca Ciccioianni ricorda che “è stato Bellusci a farlo appassionare all’Ascoli. E’ un investimento sul futuro”.

Del Fabro: ” ogni giocatore ha il suo margine di crescita e il suo percorso. Ho già potuto vedere che questo è un ottimo gruppo. Molti sono arrivati da poco. Adesso si può lavorare sulla formazione ideale.” E sulla domanda se c’è un giocatore al quale si ispira, lo stesso Del Fabro dice che “cerco di pensare a me stesso piuttosto che avere un punto di riferimento. Cerchiamo di volare basso e pensare alla salvezza, poi potremo pensare anche ad altre ambizioni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)