ASCOLI PICENO – Il Gup del Tribunale di Ascoli Piceno Maria Teresa Gregori ha condannato a 16 anni di reclusione Mohamed Ben Alì, un tunisino di 25 anni accusato della morte di Achille Mestichelli, 53enne ascolano deceduto nel 2015 per le ferite riportate in una lite con il tunisino qualche giorno prima in una cella del carcere di Marino del Tronto dove entrambi erano detenuti.

A quanto riportato da una nota dell’Ansa, il magistrato ha disposto l’invio degli atti in Procura per altri due tunisini all’epoca rinchiusi nel A Marino per valutare la loro posizione per l’ipotesi di concorso di omicidio preterintenzionale perché anche avrebbero picchiato Mestichelli.

Atti in Procura, si legge nella nota dell’Ansa, anche per tre detenuti italiani per l’ipotesi di falsa testimonianza, ma anche alcuni medici della casa circondariale che avrebbero ritardato accertamenti sanitari su Mestichelli (omissione d’atti d’ufficio) e anche per alcuni agenti della polizia penitenziaria, in relazione ad un pestaggio che il 53enne ascolano avrebbe subito qualche giorno prima della lite mortale.

(Letto 239 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 239 volte, 1 oggi)