TRICASE – E’ una Videx tutto cuore quella che torna dalla Puglia con tre punti che valgono oro nella corsa verso la salvezza. Tre punti frutto di un’eccezionale prestazione di squadra, che non garantiscono ancora matematicamente i playout ai grottesi, ma allontanano lo spettro della retrocessione diretta, nonostante la vittoria della Sol Lucernari Montecchio Maggiore all’Eurosuole di Civitanova contro la GoldenPlast Potenza Picena.

Per l’operazione Alessano, Ortenzi conferma la formazione vittoriosa giovedì scorso contro Ortona, e non potrebbe essere altrimenti visto il momentaneo stop di Claudio Paris. Ecco quindi scendere in campo Cecato in cabina di regia opposto al “marziano” Poey, schiacciatori di posto 4 Vecchi e Sideri (con Nicolò Brandi per il giro in seconda linea), centrali i soliti Tomassetti e Salgado, libero Simone Gabbanelli. Alessano risponde con la diagonale palleggiatore-opposto composta da Salim e Argilagos, Borgogno e Cernic schiacciatori, Muccio e Piscopo centrali, Bisanti e Russo liberi (il primo a gestire le operazioni di ricezione, il secondo quelle di difesa).

Fase di studio nei primi scambi del primo parziale, con la Videx che tenta subito di scattare con il diagonale vincente di Poey da posto 2 (2-4). Gli arbitri giudicano out un servizio di Vecchi, che il videocheck non riesce a chiarire, quindi è Sideri a firmare il muro del 6-8 e a ripetersi in attacco contro muro a 3 per l’allungo Videx (7-10). Alessano accorcia subito dopo con Piscopo, ma due attacchi consecutivi di Cecato riportano la Videx avanti di 3 (9-12). L’altalena continua con le due squadre che si sfidano a colpi di minibreak, finché Sideri in tap-in concretizza il mezzo ace di Vecchi e permette alla Videx di volare a +4 (13-17). Poey dai 9 metri piazza l’ace del 16-21. Vecchi dal 4 conquista il set point (19-24), i grottesi chiudono alla seconda occasione con Poey: 20-25.

Nel secondo set, il punteggio si sposta subito sull’1-1 a causa di due cartellini rossi comminati a Poey e Piscopo, per un batibecco tra il primo e il secondo parziale. Qualche disattenzione di troppo costringe una Videx troppo fallosa al servizio ad inseguire (8-6) e Alessano può allungare con Argilagos, che dai 9 metri trova la zona di conflitto tra Sideri e Vecchi (12-7). La Videx dimezza lo svantaggio grazie al turno al servizio di Sideri (da 14-8 a 14-11), ma i padroni di casa restituiscono il break e tornano avanti 19-13. Si procede ancora una volta a strappi, con la Videx che appare in balia dell’avversario e continua a soffrire in ricezione. Cecato e compagni cercano di rientrare nel finale, ma il tentativo è tardivo e Alessano conquista il set con il punteggio di 25-19.

Il break che spezza l’equilibrio nel terzo parziale è della Videx ed è tutta opera di un Sideri stratosferico, che prima trova il varco nel muro a tre dei pugliesi, quindi piazza a sua volta il muro che vale il 5-9 Videx. Il fallo in palleggio di Salim consente ai grottesi di allungare (7-13), Grottazzolina lavora bene in ogni fondamentale e Poey continua a passare con regolarità in attacco: è 12-19. Tomassetti dal centro trova il set point (16-24). Salim annulla il primo, ma Sideri chiude subito dopo da posto 4: 17-25 Videx.

Nel quarto set parte meglio Alessano, volando a +3 con il muro subito da Sideri (5-2), ma Cecato si erge a protagonista dello show con l’attacco del 9-8 e la tesa al centro per Tomassetti poco dopo. L’inerzia in questa fase è dalla parte della Videx e i grottesi impattano a quota 11 quando Sideri blocca la strada ad Argilagos. Pochi scambi dopo Alessano è di nuovo a +3 (15-12), ma Poey accorcia le distanze con un attacco da posto 2 all’ennessima potenza, e subito dopo trova l’ace della parità: 15-15. Sideri ha di nuovo l’occasione di mettersi in mostra con l’impressionante attacco del 16-16, mentre Poey si scontra con il muro dei padroni di casa, che tornano a +3 proprio negli scambi finali (21-18). E’ di nuovo Sideri ad accorciare le distanze, stavolta a muro (21-20), quindi Ortenzi alza il muro inserendo Fiori per Cecato. Poey da posto 2 agguanta di nuovo la parità a quota 23, poi è il neoentrato Fiori a regalare il match ball ai suoi, con il muro del 23-24. E’ un attacco out di Argilagos a consegnare la vittoria alla Videx (23-25), che può così festeggiare un meritatissimo quinto posto, sorpassando in un solo colpo Castellana Grotte, Cantù e Potenza Picena. La strada è ancora lunga, ma la Videx ci crede ogni giorno di più.

AURISPA ALESSANO – M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: 1-3
AURISPA ALESSANO: Borgogno 5, Muccio 5, Salim 4, Cernic 11, Piscopo 9, Argilagos 25, Bisanti (L1) 77%, Russo (L2), Marzo, Bonante 1, Bulfon. N.e.: Baldari. All1: Mastrangelo – All2: Bramato
M&G VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 5, Tomassetti 11, Poey 29, Sideri 16, Salgado 8, Cecato 5, Gabbanelli (L1) 59%, Brandi N. 33%, Fiori 1. N.e.: Paris, Pison, Cester, Girolami, Brandi J. (L2). All1: Ortenzi – All2: Cruciani
Parziali: 20-25 (26′), 25-19 (24′), 17-25 (26′), 23-25 (35′)
Arbitri: Vecchione – Morgillo
Note: Alessano bs 10, ace 4, muri 5, ricezione 69% (prf 42%), attacco 49%, errori 10. Videx bs 17, ace 2, muri 13, ricezione 48% (prf 29%), attacco 65%, errori 24.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 47 volte, 1 oggi)