ASCOLI PICENO – Componimenti di grande qualità e spessore emotivo hanno caratterizzato la cerimonia di premiazione della 16° edizione del concorso di prosa e poesia “I Colori delle Donne”, svoltasi stamane nella sala del Consiglio Provinciale. Durante l’iniziativa, organizzata dalla Commissione Provinciale Pari Opportunità, sono state ricordate alcune figure storiche ideatrici di questo concorso o protagoniste della Commissione fondata nel 1988, quali l’Avvocato Luisella Viccei, Marisa Vittori e la giornalista Patrizia Albanesi.  

Alla cerimonia sono intervenuti il Vice Prefetto di Ascoli Piceno dott.ssa Anna Gargiulo, la Vice Presidente della Provincia Valentina Bellini, la Presidente della Commissione Pari Opportunità dott.ssa Maria Antonietta Lupi, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di San Benedetto del Tronto Antonella Baiocchi, l’avv. Miki Girardi rappresentante della Commissione regionale per le Pari Opportunità, Franca Maroni co-ideatrice del premio e le componenti della commissione giudicatrice Anna Stefania Mezzina e Maria Angela Pespani. Nella commissione selezionatrice anche la dott.ssa Eleonora Tassoni della Editrice Librati che ha fatto pervenire il suo saluto. Era anche presente nell’aula consiliare una rappresentanza di studenti della scuola media D’Azeglio di Ascoli, che hanno seguito con grande attenzione la lettura degli elaborati intervallati dalle note della flautista Federica Angelini, allieva dell’Istituto Musicale “Gaspare Spontini” di Ascoli che è stata introdotta dalla prof. ssa Maria Puca, docente dello Spontini.

“In questo periodo di grande sofferenza e disagio del nostro territorio a causa degli eventi sismici – ha evidenziato la Vice Presidente Bellini – è importante continuare la tradizione di questi appuntamenti significativi dedicati all’arte, alla cultura e alla creatività che aiutano a riconquistare spazi di serenità ed affrontare con più energie ed impegno difficoltà e problematiche”.

“I componimenti presentati – ha sottolineato la presidente della Commissione Pari Opportunità dott.sa Lupi – sono davvero di ottimo livello espressivo, invitiamo in particolare le giovani generazioni a partecipare e dare voce alle loro emozioni e aspettative. Ricordo che il concorso è aperto non solo alle donne ma che ci sono sezioni dedicate agli studenti e studentesse e anche ai detenuti e detenute”. 

In questa edizione sono state premiate ex aequo con un assegno in denaro ed un attestato per la sezione prosa il racconto di Benedetta Cavezzi di Colli del Tronto con il racconto “Golgota” sulla drammaticità che molte donne sperimentano nel contatto quotidiano con la disabilità e con i sogni irrealizzati e Laura Giovanelli di Folignano con il componimento “Perdona un corpo stanco” che da conto della dolorosa rinascita di una madre segnata dalla vicenda del figlio vittima della droga.

Infine per la sezione poesia il premio è andato ad Alla Melnychuk residente a Perugia che, nella sua lirica dal titolo “Quando nasce un bambino”, ha colto con immagini efficaci e delicatezza la magia della nascita e di un legame affettivo forte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)