ASCOLI PICENO – Presentato questa mattina presso la sede sociale di Corso Vittorio Emanuele,  il nuovo staff tecnico dell’Ascoli Picchio. Ipotesi contrattuale annuale che prevede un prolungamento per i due tecnici.

L’Amministratore Unico, Andrea Cardinaletti ringrazia mister Aglieti e tutto lo staff per il lavoro svolto: “Abbiamo bisogno di uno staff tecnico che creder nel nostro progetto vogliamo che il team faccia gruppo perche ogni successo parte anche dalla nostra sede. Vogliamo essere una società  modello, abbiamo  individuato in questo team le persone che corrispondono a queste valutazioni, primo allenatore sarà  Fiorini con Maresca come vice, rimane Arpili. Gallesi confermato allenatore  dei portieri e riconfermato lo staff medico e il supporto di Andorlini come coordintoore per la parte atletica.”

Patron Bellini:“Sono finiti i tre anni, ci dobbiamo  accontentare e prendiamo questo come inizio di un nuovo ciclo, puntiamo sui giovani e c’è  bisogno di una mentalità  nuova sono  stufo di vedere gente che non vuole giocare. Se vogliamo salire di categoria abbiamo  bisogno  di carattere non  conta l’esperienza se dite  che non faccio il mio lavoro  allora  me ne vado.” Questione stadio la convezione dovrebbe essere  rinnovata: “Ora il problema  è  lo stadio ancora non sappiamo  dove giocheremo. Ancora non abbiamo  niente e se non si cominciano i lavori subito siamo punto a capo, il centro sportivo sarà  pronto. I giocatori saranno tutti rivalutati. Prendo in considerazione  l’idea di andare altrove. Anche se il campo è  stato valutato uno dei 3 migliori  della B.”

Anche Faraotti ringrazia la società  per il lavoro  svolto e soprattutto la figura  di Andrea Cardinaletti: “condivido quello che ha detto  il Presidente che sta  investendo tanto per questa squadra. Una società  stabile che ha un futuro.”

Il ds Giaretta conferma quanto detto e ribadisce che la mentalità  granitica deve essere trasmessa: “ci saranno cambiamenti alcuni erano in prestito  e altri  non rientrano nei piani cercheremo di non soffrire  come questa  stagione – continua il Ds -vogliamo lavorare  con lo staff per far crescere la squadra, riscattaremo Favilli che secondo me ha bisogno  di rimanere ancora in B.”

Mister Fiorin:“Ringrazio la società per l’opportunità e condivido quanto detto anche per la mia esperienza credo che chi ha grande passione  e motivazioni va avanti ma servono  anche motivazioni estrinseca che derivino dal contesto. Credo nel progetto Ascoli. Pensiero di calcio che è  il futuro. Faremo un calcio fatto di aggressività  e possesso palla e avere una nostra identità cercheremo di farlo. Sul modulo dico che saremo molto duttilità in base alle gare o nella stessa gara. Lavoriamo sui principi e su giocatori  che lavorino per cambiare assetto tattico.”

Enzo Maresca: “Noi abbiamo  tantissima voglia di iniziare questo cammino abbiamo sposato le idee della società e siamo consapevoli di poter portare avanti il progetto. Faremo una squadra che segua un calcio propositivo. Da oggi un cammino che spero ci faccia togliere qualche soddisfazione. Con Fiorin ci conosciamo da un pò e abbiamo  un pensiero  comune. Ho deciso  già  da qualche anno la voglia di allenare,  non mi sentivo  più  un calciatore avevo già la mentalità da allenatore. Seguo molto Sarri e Sousa.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Letto 418 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 418 volte, 1 oggi)