CASTIGNANO – I Templari di Castignano vogliono salutare tutti coloro che parteciperanno dal 17 al 21 agosto alla rievocazione medievale che si svolge tutti gli anni a Castignano, dove gli spettatori entrano in simbiosi con gli artisti e con l’atmosfera magica di questo borgo storico del Piceno.

Ma Castignano non è solo questo. E’ il primo Comune del Piceno ad aver aderito alla Strategia Rifiuti Zero per migliorare la qualità dell’ambiente e la vivibilità del nostro territorio, consapevole che per ottenere buoni risultati sono necessari l’impegno e la partecipazione di tutti i cittadini.

Perciò Templaria diventa una grande occasione per sensibilizzare cittadini e turisti sull’importanza di mantenere alta l’attenzione sull’ambiente anche quando ci divertiamo.

L’Amministrazione comunale e la Pro Loco di Castignano, con il supporto della PicenAmbiente e dell’Associazione Marche a rifiuti zero hanno organizzato uno specifico servizio di raccolta differenziata che sarà attivo per tutta la durata della manifestazione.

Ogni taverna è stata dotata di postazioni accessibili e identificabili, sia da parte del personale che da parte dei partecipanti, dove differenziare facilmente i propri rifiuti.

Inoltre la Pro Loco, già da qualche anno, si è dotata di piatti, bicchieri e posate completamente compostabili, rinunciando definitivamente all’usa e getta di plastica.

I dipendenti del Comune, insieme con i volontari della ProLoco e di tutte le associazioni di Castignano che partecipano alla realizzazione di Templaria, si occuperanno della selezione dei rifiuti secondo la formazione ricevuta già in occasione dell’apertura dell’Ecosportello lo scorso mese di maggio. Anche i ragazzi più giovani hanno seguito un progetto scolastico per imparare a differenziare correttamente.

Limitando i rifiuti fin dall’acquisto e poi attraverso una corretta differenziata gli organizzatori intendono contribuire ad aumentare i materiali da avviare al riciclo riducendo il rifiuto secco e lo spreco di risorse preziose.

“Il nostro obiettivo è aiutare le persone a cambiare abitudini e imparare piccoli gesti quotidiani per tutelare il proprio territorio” affermano gli organizzatori.

(Letto 114 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)