L’AQUILA – A quasi 9 anni dal terremoto del 6 aprile 2009 che ha distrutto la città dell’Aquila, il Comune assumerà un proprio sismologo per avere una figura di riferimento in caso di nuovi sciami sismici nel territorio e in quelli vicini.

Lo ha annunciato il sindaco Pierluigi Biondi che ha illustrato la riorganizzazione della macchina comunale.

La scelta di un sismologo rientra nel piano assunzionale che, di qui al 2018, secondo quanto affermato dal primo cittadino, dovrebbe portare anche a far entrare in organico 9 operai, 4 vigili urbani e 2 addetti al protocollo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 88 volte, 1 oggi)