ARQUATA DEL TRONTO – “Questo è un simbolo straordinario ma anche uno stabilimento. Ci un dà una carica di ottimismo perché un territorio colpito così gravemente riparte in tanti modi, ma soprattutto dal lavoro, dall’impresa, dalla capacità di essere attrattivo e presente sul piano economico e industriale”.

Questo è il pensiero, riportato da una nota dell’Ansa, del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni durante l’inaugurazione della nuova fabbrica Tod’s ad Arquata del Tronto.

“Questo – si legge nella nota – è un simbolo ma anche un investimento. E’ la dimostrazione che si può investire: è utile, possibile e persino conveniente investire in questi territori se c’è quel clima di squadra, di collaborazione di cui parlava Diego Della Valle”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Commissario Straordinario Paola De Micheli: “Spero che lo stabilimento Tod’s ad Arquata del Tronto sia il primo di una lunga serie di investimenti privati che si insediano nel cratere del terremoto, perché il segnale importante è il lavoro. Noi stiamo cercando di accompagnare tutte le proposte che ci sono pervenute per realizzare progetti di sviluppo – ha aggiunto -. Giusto ieri ho convocato il primo tavolo sullo sviluppo economico del cratere con gli assessori competenti di Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria proprio per riuscire a garantire a tutti i territori colpiti la possibilità di avere accesso a queste opportunità, che ci stanno arrivando soprattutto dagli imprenditori italiani e anche per opportunità che potrebbero arrivare dall’estero”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 183 volte, 1 oggi)