CIVITANOVA MARCHE – Altro duro colpo inferto alla criminalità da parte dei finanzieri della Compagnia di Macerata.

Le Fiamme Gialle maceratesi sono riuscite ad individuare un casolare nelle campagne di Civitanova Marche, sul quale vi era il forte sospetto vi fosse occultata una serra per la coltivazione di marijuana.

Dopo una serie di osservazioni, i finanzieri hanno fatto irruzione nel casolare rinvenendo una florida piantagione di marijuana con deposito per l’essicazione e la preparazione per il successivo spaccio in varie aree delle Marche.

Complessivamente sono state rinvenute circa 500 piante di marijuana e oltre 150 grammi di sostanza già essiccata e pronta per lo spaccio.

Sequestrata anche la sofisticata attrezzatura ed i fertilizzanti utilizzati per la coltivazione della marijuana.

Il responsabile dell’illecita attività, un cittadino italiano sorpreso all’interno del casolare, è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 732 volte, 1 oggi)