ASCOLI PICENO – Per le accuse di omicidio volontario premeditato e calunnia, il Pm di Ancona Marco Pucilli ha chiesto una condanna a 18 anni di carcere per l’ascolano Valerio Andreucci, fantino di 24 anni da quasi nove mesi in carcere per l’omicidio di Olindo Pinciaroli, veterinario di 53 anni con cui collaborava.

Il movente del delitto, avvenuto il 21 maggio 2017 mentre i due stavano viaggiando sull’ambulanza veterinaria diretti a Polverigi (Ancona), per l’accusa sarebbe da ricondurre a un debito di 3 mila euro contratto dall’imputato con la vittima. Il ragazzo, assuntore di cocaina, non avrebbe voluto restituire il denaro con cui aveva acquistato droga.

La sentenza del gup Paola Moscaroli arriverà il 12 aprile con rito abbreviato. La difesa (avvocati Vittorio Palamenghi e Massimino Luzi) contesta il quadro probatorio e investigativo: ha chiesto un’integrazione probatoria su cui il giudice deciderà nella prossima e decisiva udienza. Sono parti civili la moglie e le due sorelle della vittima.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 148 volte, 1 oggi)