MONTEGRANARO – Importante operazione antidroga compiuta dai carabinieri in questi giorni.

Un italiano di Montegranaro nascondeva in un locale seminterrato sotto casa sua adibito a deposito materiali, 225 chili di hashish contenuti in sette trolley, due borsoni e uno scatolone.

Lo hanno arrestato i militari del Reparto operativo, del Norm di Macerata e della Stazione di Monte San Giusto per concorso in spaccio di stupefacenti. Durante i successivi controlli sono stati fermati come indiziati di delitto tre suoi presunti complici nel traffico di droga, di origine magrebina, residenti nel Maceratese.

Secondo il pool di Pm della Procura di Macerata, che coordina l’inchiesta, il sodalizio criminale, con base a Monte San Giusto, vendeva all’ingrosso partite di stupefacenti del valore di 1.500 euro al chili nelle province di Macerata e Fermo: parte della droga proveniente da Nord Africa e Spagna, che arrivava nel Maceratese passando per Ventimiglia e Milano, sarebbe stata destinata fuori regione. Sui tre magrebini fermati si pronuncerà l’autorità giudiziaria di Fermo il 16 aprile.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.262 volte, 1 oggi)