ASCOLI PICENO – “Come chiesto dall’opposizione e da tanti cittadini ascolani sono state rimosse le deleghe all’assessore Tega. Bene ha fatto il sindaco Guido Castelli nell’operare questa scelta. Auspichiamo che quest’ultimo prenda anche le distanze dai consiglieri comunali coinvolti”.

Questo è il commento del capogruppo, e consigliere comunale, del Partito Democratico ascolano, Francesco Ameli, dopo la decisione del primo cittadino dopo le polemiche inerenti alla società Picchio Gas: “La decisione apre ora due riflessioni di carattere politico. La prima rimette al centro la gestione della ‘res publica’ da parte dell’amministrazione comunale che troppo spesso ha agito nell’interesse di pochi e non di tutti – aggiunge Ameli – La seconda invece riguarda l inizio di una nuova fase politica in città che non può prescindere da quanto avvenuto in questi giorni e che vedrà protagoniste le forze politiche alternative all’amministrazione Castelli”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)