ASCOLI PICENO – Si avvicina l’appuntamento del 4 maggio quando alle ore 20.30, presso il Teatro Ventidio Basso di Ascoli, andrà in scena “La sposa finda”, commedia dialettale scritta da Guido Mosca e diretta da Christian Mosca. Lo spettacolo, già prodotto qualche anno fa, si caratterizza per le sue battute e la sua verve ironica.

Una serata di beneficenza a sostegno dei giovani e della cultura con la Fly Communications sempre in prima linea per promuovere i veri valori dell’Uomo. Il laboratorio teatrale degli adulti della Fly, supportato dai navigati attori della compagnia “Gente Nostra”, scende dunque in campo per la solidarietà.

La serata nasce infatti dal sodalizio tra l’associazione Ascoltiamo, diretta da Gianni Silvestri, e la Fly Communications come appuntamento che potrebbe diventare fisso e annuale: due realtà ascolane in campo per la cultura. I proventi raccolti dallo spettacolo saranno destinati ad alcune scuole paritarie cittadine: la scuola dell’Infanzia “Francesco Antonio Marcucci”, l’Istituto comprensivo Paritario Suore Concezioniste, il Liceo delle Scienze Umane “Tecla Relucenti”, la scuola materna “Mater Amabilis”, la scuola paritaria dell’infanzia e primaria “Preziosissimo Sangue” e l’asilo nido “La Cometa”.

Le scuole potranno utilizzare le donazioni per implementare i laboratori e le strumentazioni, così da offrire ai piccoli studenti una formazione sempre più completa, interattiva e coinvolgente. La natura dell’evento porterà sicuramente altre scuole a beneficiare dell’idea nei prossimi quindi l’invito è a partecipare numerosi.

Biglietti disponibili presso la Biglietteria del Teatro Ventidio Basso situata in Piazza del Popolo. Palchi e platea 10 euro; Loggione 6 euro. Ridotti fino a 12 anni 8 euro.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 91 volte, 1 oggi)