VALLE DEL BRETTA – “Per scongiurare  il pericolo che la Valle del Bretta, un territorio ancora selvaggio situato tra i Calanchi e il monte dell’Ascensione, diventi la grande discarica a cielo aperto del Piceno, i Comitati Tutela colline picene, Tutela del Bretta e Ci RifiutiAmo, insieme con il Movimento a difesa del cittadino, si oppongono a ciò“.

Così, in una nota, i Comitati che hanno protestato direttamente sul posto il 12 maggio. “Abbiamo mostrato a cittadini e giornalisti l’assurdità di una scelta contro il buon senso prima che contro i criteri di localizzazione previsti dal Piano d’ambito”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.

(Letto 105 volte, 1 oggi)