ASCOLI PICENO – Adesso è ufficiale.

Nel pomeriggio del 25 maggio è stato dato il via libera per la curva Nord dello stadio “Del Duca” a disposizione di circa 4 mila tifosi bianconeri. I supporter liguri saranno ospitati nei distinti Nord/Est il 31 maggio, al ritorno dei Play Out (l’andata è terminata 0 a 0) validi per il mantenimento della serie B.

Il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, ha affermato: “Nel pomeriggio ho personalmente presenziato alla commissione pubblico spettacolo appositamente convocata dalla Prefettura per approvare la possibilità di destinare il settore distinti Nord/Est ai tifosi dell’Entella e contestualmente consentire ai supporters bianconeri di occupare la curva nord. Fumata bianca all’esito della riunione: il numero di posti in più per gli ascolani sarà di circa 4 mila unità. Il responso postivo è stato reso possibile in virtù dei lavori eseguiti con immediatezza nei giorni scorsi dagli operai del comune che, sulla base delle indicazioni espresse dalla Questura, hanno agito con estrema rapidità – dichiara il primo cittadino – Voglio ringraziare i dipendenti comunali che hanno lavorato sotto la pioggia per ottenere il risultato auspicato da tutti. In particolare è stata realizzato un sistema di protezione utile a separare il settore dal cantiere della nuova tribuna Est, lo spostamento dei tornelli, una zona di prefiltraggio tra la recinzione perimetrale dello stadio e le porte di accesso del settore nonchè una serie di accorgimenti atti a garantire il rispetto della normativa anti incendio”.

“L’identificazione dei tifosi ospiti sará effettuata con palmari mentre alcuni operatori della Questura si occuperanno di visualizzare il settore ospite con videocamere mobili – conclude Castelli – È stata una battaglia contro il tempo ma sono davvero soddisfatto che (grazie alla collaborazione di tutte le istituzioni) si siano garantite le condizioni utili affinché il popolo bianconero possa accompagnare la nostra squadra verso la salvezza. Non è nostra abitudine mollare e non lo abbiamo fatto neppure questa volta. Ora non ci resta che gridare Forza Picchio“.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.