ASCOLI PICENO – Operazione antidroga nel capoluogo.

La Polizia di Stato ha arrestato una coppia di ascolani per detenzione ai fini di spaccio.

Alcune pattuglie della Squadra Mobile hanno proceduto al controllo di autovetture sospette che si trovavano nella mattinata del primo giugno in zona Vallesenzana. In particolare, in via Esino ad Ascoli, è stata fermata, con non poche difficoltà, una Toyota Yaris, guidata da una donna, notata poco prima percorrere strade secondarie e  per lo più isolate.

A bordo c’erano un 46enne ascolano (con precedenti per reati inerenti gli stupefacenti) e la sua compagna 40enne della provincia di Fermo. Da un controllo più accurato dell’autovettura, nella parte posteriore, lato passeggero, all’interno di un ombrello chiuso, appoggiato sul tappetino, è stato rinvenuto un grosso involucro contenente oltre 310 grammi di eroina, confezionata sottovuoto.

La successiva perquisizione eseguita al domicilio della coppia ad Ascoli ha consentito di sequestrare oltre 17 mila euro in contanti, presumibilmente frutto dello spaccio al dettaglio, un bilancino di precisione, ed un contenitore predisposto per conservare meglio la sostanza stupefacente, in modo da renderla anche inodore.

Dell’avvenuto arresto per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio è stato avvisato il P.M. di turno, Cinzia Piccioni, che ha disposto l’associazione presso il carcere, in attesa dell’udienza di convalida.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.