ARQUATA DEL TRONTO – Il vicesindaco Michele Franchi auspica per il territorio di Arquata un maggiore flusso turistico che possa garantire reddito alle attività, che con fatica, hanno scelto di rimanere.

“Nella giornata del 25 luglio, siamo stati in provincia, – afferma Franchi – c’è stata una riunione per approvare il terzo stralcio della strada di Vezzano. Siamo coscienti che la ricostruzione è partita blandamente, i genieri dell’Esercito si stanno occupando delle demolizioni nei paesi di Pretare, Piedilama e una parte di Pescara del Tronto, dalla quale saranno portate via le macerie con estrema accuratezza. Sappiamo che i tempi non saranno ristretti.”

Nel mese di aprile, è stata riaperto il collegamento stradale tra Norcia, Arquata del Tronto e la via Salaria, aperto al transito alle autovetture e ai veicoli leggeri in entrambe le direzioni in specifiche fasce orarie. Dalle 6:00 alle 8:00 e dalle 17:30 alle 19:30 nei giorni feriali, in quelli festivi dalle 8:00 alle 11:00 e dalle 16:30 alle 19:30.

“Per noi è importante che sia riapra, con una fascia oraria più ampia, la galleria di Norcia -aggiunge Franchi – Questo consentirà più ossigeno alle nostre zone, e potrebbe aiutare l’economia della Cittadella a Pescara, ovvero le attività che hanno scelto di riaprire ad Arquata. Mi auguro che un flusso numeroso di turisti si rifletta sui negozi, bar e ristoranti del nostro territorio.”

Quali sono gli interventi prossimi?

Con il decreto della Regione – precisa Michele Franchi – che ha approvato l’erogazione di fondi, riusciremo a migliorare le condizioni dei cimiteri e della sede provvisoria del Municipio. La prossima settimana cominceranno i lavori per il centro di aggregazione a Borgo 2, donato grazie all’accordo siglato tra il Club 41 Italia e Associazione Nazionale Alpini. Lunedì si farà un incontro per sistemare il Palazzetto dello Sport, a Borgo. Siamo lieti, inoltre, che i lavori per la palestra adiacente al plesso scolastico siano così serrati.”

Infine, il vicesindaco assicura la popolazione che gli incontri divulgativi per le microzonazioni sono previsti a breve, nella prima settimana di Agosto, alla presenza dei funzionari della Regione Marche e dell’Università di Camerino che ha condotto studi specifici.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.