ANCONA – Solo Ariston Thermo, che si conferma in vetta alla classifica delle imprese marchigiane 2017 curata dalla Fondazione Aristide Merloni, supera il miliardo di euro (oltre 1.569.739 euro; +9,9% di vendite).

Al secondo posto, infatti, lo scorso anno la Tod’s è scesa al di sotto della soglia per una leggera contrazione delle vendite (963.287 euro; -4,1%).

Nelle prime dieci posizioni, tenendo conto delle società operative, l’unica variazione di rilievo rispetto all’anno precedente riguarda la Teamsystem spa (10/a) che ha raddoppiato il valore delle vendite tra il 2016 e il 2017 (oltre 217 milioni di euro; +98,3%). Scala al 13/o posto Bag spa (-4,4% di vendite).

In classifica, dopo Ariston Thermo e Tod’s spa, Biesse spa, Acraf spa, Profilglass spa, Elica spa, Carnj società coopeativa, Imac spa, IGuzzini illuminazione spa e Teamsystem spa. Rilevanti nel 2017 le prestazioni di Finproject (+50,8%; da 22/a a 14/a posizione) e Pigini (+96%; da 32/a a 17/a).

“Nel 2017 si è completato un ciclo iniziato nel 2007 e 2008 con la crisi mondiale, e poi le crisi interne: italiana nel 2011, la crisi delle banche 2014 e 2015, pesanti per l’industria marchigiana”. Lo ha detto l’imprenditore ed ex ministro Francesco Merloni commentando i dati della classifica delle imprese marchigiane della Fondazione Merloni.


Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 324 volte, 1 oggi)