ASCOLI PICENO – Di seguito un messaggio di Marco Fioravanti, presidente del Consiglio Comunale di Ascoli, in vista del Natale.

Celebriamo il quinto Natale e i cinque anni trascorsi insieme. Noi consiglieri abbiamo lavorato e ci siamo impegnati con passione ed energia avendo sempre come fine primario l’interesse generale dei cittadini. La più grande soddisfazione da Presidente del Consiglio Comunale è stata quella di collaborare con le colleghe e i colleghi di minoranza e di maggioranza, i quali si sono organizzati al meglio lavorando alla soluzione di annosi problemi riguardanti la crescita della Città di Ascoli Piceno.

Abbiamo approvato atti, delibere, nonché discusso ampiamente, ci siamo confrontati lealmente, avendo come è giusto,  diverse posizioni politiche, ma trovando spesso una sintesi utile a superare le difficoltà della nostra popolazione. Inoltre abbiamo costituito nuove commissioni straordinarie per la tutela dell’ambiente e della salute pubblica. Abbiamo reso Palazzo dei Capitani un’istituzione di “vetro”, con l’introduzione della diretta streaming, con le convocazioni di consigli aperti che hanno visto una partecipazione straordinaria da parte di molti cittadini.

Il testimone che vorrei lasciare alla prossima legislatura è l’impegno sulla tutela dei calanchi e delle nostre colline, un coinvolgimento della Provincia più proficuo nei confronti dei cittadini per la gestione pubblica dei rifiuti, un ruolo sempre più forte dell’organo di rappresentanza politica, la difesa del ruolo centrale dell’ospedale Mazzoni ed un progetto di ricerca e formazione per il comparto dei materiali compositi e nuove tecnologie digitali.

Auspico la nostra costante attenzione verso i più poveri e i più deboli, i genitori separati, i disabili, per chi passerà le feste a lavoro per garantire salute e la sicurezza, a chi sarà in servizio e a chi è costretto a trascorrere le feste a letto malato.

Buon Natale a tutti dal Consiglio Comunale della città più bella del mondo. Sicuramente la nostra Ascoli

Viva Ascoli!

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte)