ASCOLI PICENO – Questa mattina, 11 gennaio, nel Caffè letterario della Galleria “Osvaldo Licini” di Ascoli, sì è tenuta la conferenza stampa di presentazione della mostra “The Undomestic House”.

La mostra, in programma dal 12 gennaio al 9 marzo 2019, è organizzata dall’Associazione Arte Contemporanea Picena in collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno e la Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” di Ascoli Piceno.

Sabato 12 gennaio, alle ore 18, si terrà l’inaugurazione che darà il via all’apertura della mostra.

L’allestimento è suddiviso in due sezioni: la prima presenta una selezione di opere riguardanti artisti che rappresentano un Architettura radicale basata sulla distruzione dell’oggetto.

Le opere sono di  Archizoom, Stefano Graziani, Ugo La Pietra, Ettore Sottsass, Superstudio.

Gli oggetti – secondo i curatori del progetto – non sono più destinati a portare avanti significati specifici. Distruggerli significa sfidare le tradizionali strutture formali dell’ambiente costruito, svuotando la nozione stessa di progetto da qualsiasi relazione prestabilita tra forme e funzioni.

Nella seconda invece vi sono case scelte per il loro carattere non domestico, progettate dagli studenti della Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” di Ascoli Piceno.

Hanno partecipato all’incontro l’assessore alla cultura Piersandra Dragoni, il rappresentante della Cooperativa Integra Fabio Bracchi, la responsabile Musei Cooperativa Pulchra Valentina Falcioni, curatore della mostra Prof. Gabriele Mastrigli, e Rettore dell’Università Giuseppe Losco.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 262 volte)