ASCOLI PICENO – Si è tenuta questa mattina, 28 gennaio, nella sala “De Carolis e Ferri” di Palazzo Arengo la conferenza stampa di presentazione delle iniziative in occasione del 750° anniversario dalla nascita di Francesco Stabili: Ascoli celebra Cecco. Le numerose iniziative che vedono la partecipazione di più enti e figure coinvolgono inoltre attivamente e coralmente la città di Ascoli.

Dopo che il Sindaco Guido Castelli ha delineato la figura di Cecco d’Ascoli, l’assessore alla cultura Piersandra Dragoni ha esposto i vari eventi in programma con la partecipazione di Don Elio Nevigari, responsabile dell’archivio diocesano, Diane Murphy che ha tradotto L’Acerba in inglese, Andrea Maria Antonini, Giuliano Tosti presidente dell’Ascoli Calcio, l’ architetto Carlo Saladini, Furio Cappelli, Augusto Agostini, Giampiero Giorgi ed infine il media partner Marco Corradi.

Numerosi gli studiosi e le collaborazioni che hanno permesso la realizzazione di concorsi mirati, redazione di un copione teatrale, ma anche il restauro di un bozzetto in gesso realizzato da Romolo del Gobbo per una una statua mai realizzata, grande supporto dato anche dal professore Stefano Papetti.

Parteciperà anche con uno spettacolo la Compagnia dei Folli ed inoltre il coro del Ventidio Basso, infine grazie alla collaborazione della libreria Rinascita ci sarà la pubblicazione di una copia anastatica della cinquecentina de l’Acerba con xilografie o una copia della cinquecentina con il commento al trattato del Sacrobosco.

Infine è stato anche mostrato il logo Cecco d’Ascoli, che in accordo con il presidente dell’Ascoli Calcio servirà anche per creare delle maglie celebrative dell’Ascoli Calcio.
Conferenze, iniziative, incontri, arte, proiezioni che mettono in risalto il grande artista ascolano. Tutti gli eventi saranno gratuiti ed inizieranno nel mese di febbraio con cadenza mensile.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.