ASCOLI PICENO – Dopo la conferenza stampa tenutasi in mattinata, 28 marzo, durante la quale alcuni giocatori bianconeri hanno chiesto scusa per la pesante sconfitta di Lecce e si sono detti pronti a ripartire, questo pomeriggio si è svolto l’allenamento allo stadio per preparare la prossima sfida contro il Benevento.

Seduta tattica alla quale non hanno preso parte Beretta, che si è sottoposto a terapie e Ngombo che ha svolto una sessione differenziata. La squadra da stasera tornerà in ritiro e svolgerà l’allenamento di rifinitura domattina, 29 marzo, allo stadio a porte chiuse.

Ad arbitrare il match valido per la trentesima giornata del Campionato di Serie B, in programma sabato 30 marzo, alle 15 al Del Duca, sarà Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Gli assistenti sono Marco Scatragli di Arezzo e Filippo Bercigli di Valdarno. Quarto Ufficiale Paolo Bitonti di Bologna.

Benevento a quota 43, in piena zona play off reduce da tre sconfitte l’ultima in casa contro lo Spezia e Ascoli fermo a quota 32,  che deve assolutamente riscattarsi dopo il disastro di Lecce. All’andata terminùò 2 a 1  per i bianconeri grazie ad un autorete di Volta e un gol di Ninkovic.

Mister Vivarini potrebbe cambiare e pensare al ritorno di Lanni o Bacci in porta, Milinkovic-Savic ancora non convince, e al ritorno di Ardemagni dopo mesi di stop. Mancheranno Addae, Ninkovic e Ganz da valutare Ngombo e Beretta.  In difesa torna Laverone.

Il Benevento di mister Bucchi, grande ex giocatore bianconero, si è allenato ieri pomeriggio a porte chiuse, seduta mista: riscaldamento nella prima parte ed esercitazioni tecnico-tattiche e situazioni di gioco nella restante. La stessa, si è conclusa con una partitina a metà campo e calci piazzati e oggi per una sessione mattutina.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.