ASCOLI PICENO – La risposta del candidato sindaco della lista coalizione di centrodestra Marco Fioravanti sulla nostra domanda sulla questione dei parcheggi in centro e la convenzione con la Saba (Clicca qui).

“Per i parcheggi attuiamo fin da subito un adeguamento alle tariffe più basse presenti in province e comuni limitrofi. Circa il Concessionario privato, ci sono già stati incontri che sulla base della situazione creata dal terremoto lasciano spazio ad una revisione del piano sosta. Noi non tralasciamo la possibilità che il Comune possa recuperare la gestione pubblica dei parcheggi. Ma questo è un obiettivo che va raggiunto dopo un’attenta valutazione economica da parte dell’Amministrazione comunale.

Siamo in campagna elettorale e fare promesse peregrine non è nostro costume. Innanzitutto, abbiamo dinanzi il bene comune. Perché se si creassero danni economici nella gestione, nell’eventuale acquisizione dei parcheggi, alla fine dei conti sarebbero sempre e solo i cittadini a rimetterci. Invece guardiamo ad un sistema complesso che vede i parcheggi, e le loro attuali tariffe, fonte di cruccio per i commercianti del centro storico.

Nel nostro nuovo progetto per la città allora vogliamo interagire sul tema dei varchi elettronici. Premesso che i varchi elettronici fungono anche da misura di sicurezza nelle città italiane per autoveicoli rubati o senza copertura assicurativa, noi vogliamo dare respiro al commercio nel centro storico pensando ad una città a due facce.

Nei 180 giorni di bassa stagione turistica, quella senza eventi, pensiamo di aprire la città ad ascolani e universitari che potranno circolare e parcheggiare recuperando relazione con le attività commerciali del centro storico. Negli altri 180 giorni, prettamente nel periodo turistico, pieni di eventi legato alla stagione estiva, primaverile, la città sarà protetta: i varchi funzioneranno e i turisti potranno passeggiare a piedi in città per visite alle nostre bellezze architettoniche e monumentali, per fruire di grandi eventi artistici e fare acquisti nei negozi”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.