ASCOLI PICENO – I sogni son fatti per essere realizzati. E quello di Riccardo Orsolini, talento di Rotella classe 1997, è un sogno che si è avverato. L’attaccante, in forza al Bologna ma cresciuto nelle giovanili dell’Ascoli dove ha esordito tra i professionisti in Serie C a 18 anni, ha giocato questa sera, lunedì 18 novembre, la sua prima partita nella Nazionale A guidata da Roberto Mancini, nello storico 9-1 nei confronti dell’Armenia, gara giocata a Palermo e valida per le qualificazioni al Campionato Europeo di Calcio (secondo risultato per ampiezza delle reti segnate nella storia della Nazionale).

Entrato al 46′ minuto al posto di Barella, Orsolini ha segnato la sua prima rete in azzurro al 77′ minuto, di testa, su assist di Federico Chiesa dopo una serie ubriacante di dribbling. Favore restituito nel finale da Orsolini, sulla fascia opposta, ma con quasi identico assist, per il primo gol dell’attaccante della Fiorentina. Oltre ciò, Orsolini ha provocato anche il gol di Jorginho, su calcio di rigore fischiato proprio per un atterramento del giovane di Rotella.

“È stata una serata perfetta, con l’esordio, il gol, il rigore procurato e l’assist a Chiesa: meglio di così non potevo pensare – ha commentato a caldo – Sono entrato in campo determinato e consapevole, avevo voglia di far bene, durante la settimana con la Nazionale ho ascoltato i consigli preziosi del mister, spero di continuare così”.

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.