ASCOLI PICENO – Altro duro colpo al traffico illecito di sostanze stupefacenti nel nostro territorio e non solo.

Nella prima mattinata del 14 febbraio i militari della Compagnia di Jesi, collaborati da quelli locali, nelle province di Macerata e Ascoli Piceno, hanno eseguito delle ordinanze di misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Macerata, su richiesta della locale Procura, nei confronti di quattro persone, gravemente indiziate di svolgere  spaccio continuato di eroina.

In particolare un cittadino  pakistano è stato sottoposto alla custodia cautelare in carcere, altri due connazionali agli arresti domiciliari, mentre una donna italiana all’obbligo di dimora.

Le indagini, avviate nel mese di ottobre 2018 dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Jesi, sotto la direzione della Procura di Macerata,  hanno consentito di  accertare la continuativa attività di cessione  di sostanze stupefacenti del tipo eroina, che veniva immessa e distribuita nella zona di Macerata e Ancona.

La droga, proveniente principalmente dalla regione Lazio, giungeva sul mercato marchigiano attraverso corrieri ,che viaggiavano sia su treno che su autovetture. In particolare le investigazioni accertavano un importante canale di rifornimento, da Roma a Porto Recanati, che permetteva, con cadenza mensili, l’arrivo di consistenti quantitativi di droga.

Il gruppo criminale, principalmente pakistano, con  base logistica-operativa nell’Hotel “House” di Porto Recanati,  smistava lo stupefacente attraverso numerosi pusher ,che a loro volta lo immettevano nel mercato maceratese, anconetano e della vallesina. Nel corso dell’articolata attività investigativa numerosi sono stati i riscontri che hanno portato complessivamente all’arresto in flagranza di reato di 5 soggetti di origine pakistana, alla denuncia in stato di libertà di 4 persone e al sequestro di oltre 1.600 grammi di eroina per un valore commerciale di 80 mila euro circa.

In particolare  in data 18 ottobre 2018, in Ancona, presso la stazione ferroviaria, venivano fermati e controllati due uomini di origine pakistana domiciliati a Napoli che venivano trovati in possesso di grammi 760 di eroina.

Il 17 febbraio 2019, in Porto Recanati, venivano fermati e controllati due uomini di origine pakistana domiciliati presso l’Hotel House che venivano trovati in possesso di grammi 543 di eroina e in data 11 marzo 2019,  in Porto Recanati, veniva fermato un uomo di origine pakistana domiciliato presso l’Hotel House trovato in possesso di grammi 301 di eroina.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.