ASCOLI PICENO – Il giorno atteso è arrivato, da oggi lunedì 11 maggio inizieranno i lavori di demolizione della Curva Sud dello stadio “Del Duca”, per poi procedere con la costruzione di un settore tutto rinnovato.

1974, LA PRIMA VOLTA. Per i tifosi bianconeri la Curva sud rappresenta qualcosa di più che un semplice settore dello stadio costruito da Costantino Rozzi nel 1955 e inaugurato il 12 maggio 1962. L’ampliamento avvenne nell’estate 1974 con la promozione dell’Ascoli in Serie A, in soli 100 giorni lo stadio fu sottoposto a lavori di ampliamento, Rozzi realizzò le due curve superiori e ampliò le inferiori, che portarono la capienza a 40.000.

Da quella curva i tifosi bianconeri hanno visto giocare campioni delle grandi squadre di Serie A come Maradona, Platini, Scirea, Tardelli, Zico, Roberto Baggio ma anche giocatori come Campanini,  Casagrande e Bierhoff nell’Ascoli di Rozzi.

2016. L’ULTIMA VOLTA. Il  25 Ottobre 2016, in occasione del match pareggiato 0-0 contro la Salernitana, l’ultima volta che i tifosi bianconeri ebbero accesso al settore che poi è stato chiuso per inagibilità per via delle scosse di terremoto del 26 e del 30 Ottobre 2016. Da lì poi l’installazione della tribuna mobile in tubi innocenti fino a quando nel maggio 2019 venne aperta la Tribuna Est “Carlo Mazzone”.

11 maggio 2020. LA DEMOLIZIONE. L’intervento inserito  in un piano che prevede anche altri lavori pubblici, con una cifra individuata in 5 milioni di euro, dall’Amministrazione comunale che prevede anche la realizzazione della nuova curva entro la fine dell’anno dopo che sarà stata completata, quindi, l’opera di demolizione. I lavori sono stati posticipati per l’emergenza Covid-19 di oltre due mesi, .Il sindaco Marco Fioravanti, vorrebbe donare un pezzo di curva a tutti i tifosi:  “Stiamo valutando come poter utilizzare pezzi della nostra gloriosa curva da poter poi donare ai tifosi. Stiamo lavorando in questa direzione per far sì che un pezzo di storia della nostra città, come la Curva Sud del “Del Duca”, possa restare sia nei cuori che fisicamente nelle case degli ascolani”.

I SALUTI DEI GIOCATORI E DEI TIFOSI

Tra i saluti che arrivano dal web anche quello di Gigi Grassi, il numero 10 dell’Ascoli di Bellini che nel 2014-15 riportò i bianconeri in serie B. Amato dai tifosi ha lasciato un ricordo indelebile con le sue giocate, nella stagione successiva in B trovò poco spazio e nel mercato invernale passò alla Spal in C ottenendo un’altra promozione. Ascoli tra i suoi ricordi più belli omaggio ai tifosi su Instagram

 

Invitandovi ad inviarci le vostre foto con i ricordi più belli che vi legano alla curva sud abbiamo deciso di omaggiare i tifosi bianconeri, tra chi in quella curva ci è nato e diventato grande, a chi ci è stato di passaggio, a chi sin dalla prima volta si è innamorato dell’Ascoli calcio, a chi non è ascolano ma ogni domenica da tutte le Marche o da altre regioni raggiungeva il “Del Duca” per vedere la serie A, a tutti quelli voi che hanno reso grande l’Ascoli calcio sostenendo la squadra cittadina in tutte le categorie.

In aggiornamento

Dai tifosi:
Alessio Agostini:
“Ascoli – Ancona 2-1 Reti di Grassi e Perez vittoria che poi in estate ci diede la B”

 

 

 

Gruppo whatsapp “Non Mollare Mai” di cui fanno parte i sostenitori di Altidona, Lapedona, Monte Vidon Combatte, Ortezzano e Santa Vittoria in Matenano

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.