ASCOLI PICENO – La commissione di arte sacra di Ascoli Piceno e la Soprindentenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio delle Marche hanno autorizzato il restauro e il ripristino del paliotto e mensa liturgica e dei manufatti dell’altare minore di San Giuseppe, della chiesa di Sant’Agostino ad Ascoli Piceno.

Ne hanno dato notizia l’architetto Giuseppe Baiocchi e i restauratori Stefano Brancaccia e Michele Aureli. L’altare, pesantemente rimaneggiato dalla riforma liturgica nel 1966, si presenta in stile barocco della scuola dell’architetto Giuseppe Giosafatti (1643 1733), che tanto ha prodotto per la città di Ascoli.

“Sono felice di aver fatto approvare un restauro importante come quello di San Giuseppe, ma ancor più soddisfatto di riconsegnare alla comunità un altare perfettamente adeguato alla liturgia sia in Novus Ordo, che in Vetus Ordo Missae, affinché non si produca da questo lavoro un mero feticcio da museo, ma un manufatto edilizio che possa essere usato dai sacerdoti per le funzioni liturgiche quotidiane” dice Baiocchi.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.