ASCOLI PICENO – Bella gara per  Romano Fenati, in Moto3 al Gran Premio Red Bull de Andalucìa il 26 luglio che ha effettuato una rimonta convincente, che gli permesso di tagliare il traguardo in dodicesima posizione. Il portacolori della Max Racing Team sul traguardo del primo giro è transitato in ventiduesima posizione, con un distacco dalla vetta di 3.439 secondi. Mettendo in mostra un buon passo, che gli ha permesso di effettuare più di un sorpasso e grazie ad alcune cadute, all’inizio del nono giro è transitato sul traguardo in quindicesima posizione.

Al sedicesimo dei ventidue giri di gara, Romano ha fatto segnare il suo best lap in 1’46.452, crono che rappresenta il sesto miglior tempo in gara. In quel momento Romano era il più veloce in pista e lottando caparbiamente in mezzo al gruppo, è riuscito dopo due giri a portarsi in nona posizione.

Romano era il leader del secondo gruppo di piloti, che risultava staccato dal gruppo di testa di circa 1.5 secondi, ma purtroppo i moltissimi sorpassi che si sono succeduti, hanno impedito di ricucire il gap. Romano è riuscito a tagliare il traguardo in dodicesima posizione con un ritardo dalla vetta di 5.603 secondi.

Romano Fenati a fine gara dichiara: “Non sono contento della posizione che ho raggiunto, ma sono contento del setup della moto, perché siamo migliorati molto da ieri. La gara la dedico al mio Team e anche se non ho raggiunto una posizione soddisfacente, è un’iniezione di fiducia per lavorare ancora di più per le prossime gare. È importante il miglioramento che abbiamo ottenuto, perché ora affronteremo due gare in cui sarà fondamentale frenare duramente e fare dei buoni sorpassi. Secondo me il mio team ha fatto un lavoro fantastico questo fine settimana. Non è facile capire sempre la strada corretta da percorrere, ma penso che al momento abbiamo preso la strada giusta”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.