ASCOLI PICENO – Si concluderà formalmente domenica prossima, 4 ottobre, nella Sala della Ragione a Palazzo dei Capitani, con la premiazione conclusiva per assegnare la Mascherina d’oro, la Mascherina d’argento, tutti i premi speciali e i premi per i concorsi fotografici, l’edizione 2020 del Carnevale di Ascoli. Un’edizione che ha subìto inevitabilmente uno stravolgimento del cerimoniale conclusivo a causa del Covid. 

Si arriva, dunque, alla conclusione ufficiale del programma 2020 con le ultime premiazioni e, nell’occasione, si procederà, alla presenza dei rappresentanti del Comune di Ascoli e del presidente del Bim Tronto, Luigi Contisciani, anche alla consegna gli attestati ai partecipanti di tutti i gruppi mascherati vincitori delle varie categorie del concorso in maschera (dopo la proclamazione formale già avvenuta attraverso una apposita diretta facebook nello scorso mese di aprile).  

Questa premiazione conclusiva che si svolgerà domenica prossima a partire dalle ore 16 circa a Palazzo dei Capitani, come sempre presentata da Stefano Traini, sarà organizzata dall’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” nel massimo rispetto di tutti i protocolli Covid. 

“Per rispettare tutte le regole antivirus – spiega il presidente dell’associazione, Marco Olori – l’accesso alla sala sarà consentito esclusivamente ai gruppi che dovranno ritirare gli attestati e ai vincitori dei premi speciali in maniera scaglionata, secondo un preciso programma. Proprio per garantire la massima sicurezza ed evitare problemi, si è deciso anche di escludere la partecipazione delle scuole, considerando la possibilità di presenza in sala di un numero ristretto di persone per evitare assembramenti”. 

Nel corso della cerimonia, che si potrà seguire dalle 16,30 in diretta sulla pagina Facebook “Carnevale di Ascoli Piceno” grazie alla collaborazione con Radio Ascoli, verranno proclamati la Mascherina d’oro e la Mascherina d’argento 2020 oltre ai vincitori del Premio Pignoloni, della  Maschera Comunicattiva (premio istituito da Radio Ascoli) e del Premio Lattanzi. Previste anche menzioni speciali e, come detto, la consegna degli attestati ai gruppi primi classificati in ogni categoria del concorso in maschera. 

D’obbligo, con l’occasione, ricordare i verdetti finali espressi dall’apposita giuriaVincitore assoluto del concorso, il gruppo “E’ revenut i p’cciu’ ‘npiazza”.

Categoria A: primo classificato “Ahuuhaoooo!!! Come uanne mai!!!”; secondo classificato “L’uddeme cenò”; terzo classificato “L’asculà venda lu sacchitte e nasconne la ma’”.

Categoria B:. primo classificato “E’ revenut i p’cciu’ ‘npiazza”; secondo classificato “Li tavelì s’è mascarate”; terzo classificato “Obiettivo quota 100”.

Categoria C: primo classificato “Valle Castellana… ce veneme, nen ce veneme megghie”; secondi classificati a pari merito “Lu nepote mié” e “Flora, Fauna e Serenella: alla ricerca della bella addormentata”. 

Categoria D: primo classificato “E’ revenute passarò quistanne v’ conta do’ pe do’”; secondo classificato “Quest’anne a Carnevale me sa che facce… un buco nell’acqua!; terzo classificato “Salvi? … Nì!”.

Categoria OB (Omnia Bona): primo classificato “Nen ce pozze passa’”; secondi classificati a parimerito “Con un  Pinocchio e due bestiole così’ manco la fatina ie la po’ fa” e “I Delfini… nel 60° del film”.

Categoria G (11-24 anni): primo classificatoE’ evidente!!!; secondo classificato “La bambola”; terzo classificato “Una scarpetta per due”. 

Categoria Baby (0- 10 anni): primo classificato “Je fatte li cunde senza l’oste”; secondo classificato “Cicciobbielle”; terzo classificato “Chi c’ha fabbreca, chi nen c’ha… desegna”; quarto classificato “Le stelle di nonna”; quinto classificato “The greatest showman”; sesto classificato “De sti tiempe è meggie sta sott’acqua”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.